Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Premier Bulgaria: domani iniziamo la costruzione del Turkish Stream

Seguici su
La società energetica bulgara Bulgartransgaz ed il consorzio italo-saudita Arkad hanno firmato un accordo sulla progettazione degli investimenti, la fornitura di materiali per la costruzione della linea bulgara del Turkish Stream e la messa in servizio del gasdotto. Lo riferisce l’agenzia bulgara Focus.

L'accordo è stato firmato presso il Consiglio dei ministri alla presenza del primo ministro bulgaro Boyko Borisov, del ministro dell'Energia bulgaro Temenuzhka Petkova, del ministro dell'Industria e del Commercio russo Denis Manturov e dell'ambasciatore dell'Arabia Saudita in Bulgaria, riferisce l'agenzia bulgara Focus.

A quanto si apprende dalle affermazioni del premier bulgaro Boyko Borisov, la costruzione della parte bulgara del gasdotto inizia domani, 19 settembre.

“Il 90% dei tubi è già in Bulgaria, da domani inizia il trasporto degli elementi sul sito e inizieremo la costruzione”, ha dichiarato Boyko.

Borisov ha affermato che la costruzione del Turkish Stream è stata sospesa a causa di corruzione e gare d'appalto condotte in maniera opaca. Ora la realizzazione del Turkish Stream è completamente trasparente, ha osservato il primo ministro bulgaro.

Il valore del contratto è di 1,102 miliardi di euro. Il periodo in cui il sito dovrebbe essere messo in funzione è di 615 giorni e nei primi 250 giorni dovrebbe essere costruita un'infrastruttura lineare.

Ieri è stato reso noto che la Corte suprema amministrativa della Bulgaria ha archiviato il caso legato alla selezione di un appaltore per la costruzione di un gasdotto che riceverà gas dal Turkish Stream. L’appaltore del progetto è rimasto il consorzio italo-saudita Arkad.

Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
LIVE
Заголовок открываемого материала
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала