Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Balzo in avanti a sorpresa nei sondaggi del M5S (+7%)

© Foto : foto di Francesco Ammendola - Ufficio per la Stampa e la Comunicazione della Presidenza della RepubblicaLa delegazione dei gruppi parlamentari "Movimento 5 Stelle", in occasione delle consultazioni
La delegazione dei gruppi parlamentari Movimento 5 Stelle, in occasione delle consultazioni - Sputnik Italia
Seguici su
L'effetto-Conte fa aumentare i consensi al M5S. La Lega rischia il tonfo (ma rimane sempre sopra il 30%), il Pd fa un passetto avanti.

I sondaggi effettuati il 29 agosto scorso dalla Ipsos di Nando Pagnoncelli e pubblicati oggi sembrano un colpo a sorpresa: il M5S avanza di circa 7 punti, forse per l'effetto-Conte, la Lega continua nel suo declino, seppur contenuto (rimane comunque sopra al 30%), il Pd fa un piccolo passo in avanti.

Va tenuto presente, comunque che la rilevazione è precedente al “colpo di teatro” di ieri da parte di Luigi Di Maio che, ad un passo dall'accordo col Pd, ha rischiato di far saltare tutto all'ultimo minuto.

Il M5S dal 17,45 al 24,2%. La Lega dal 35,9% al 31,8%

Secondo i dati raccolti dalla Ipsos (il confronto è rispetto all'ultimo sondaggio del 18 luglio scorso) il M5S passerebbe dal 17,4% al 24,2%. La Lega scenderebbe dal 35,9% al 31,8% mentre il Pd guadagnerebbe meno di un punto percentuale, dal 21,6% al 22,3%. Gli analisti valutano il risultato negativo del partito di Salvini non esattamente una debacle, almeno rispetto al tonfo di qualche giorno fa quando il favore a lui personale era sceso di 15 punti, dal 51% al 36%. L'arretramento della Lega, in confronto è ben più contenuto.

© Foto : Foto di Paolo Giandotti - Ufficio per la Stampa e la Comunicazione della Presidenza della RepubblicaRoma - Il Presidente della Repubblica Sergio Mattarella con il Sen. Ing. Stefano Patuanelli e On. Dott. Francesco D'Uva, rispettivamente Presidente del Gruppo Parlamentare “MoVimento 5 Stelle” del Senato della Repubblica e della Camera dei Deputati, accompagnati dall’On. Luigi Di Maio, Capo della forza politica “MoVimento 5 Stelle”, oggi 28 agosto 2019.
Balzo in avanti a sorpresa nei sondaggi del M5S (+7%) - Sputnik Italia
Roma - Il Presidente della Repubblica Sergio Mattarella con il Sen. Ing. Stefano Patuanelli e On. Dott. Francesco D'Uva, rispettivamente Presidente del Gruppo Parlamentare “MoVimento 5 Stelle” del Senato della Repubblica e della Camera dei Deputati, accompagnati dall’On. Luigi Di Maio, Capo della forza politica “MoVimento 5 Stelle”, oggi 28 agosto 2019.

"Premiata" la nuova indipendenza dei grillini

I numeri che vedono invece il M5S possono avere diverse chiavi lettura: dal già citato effetto-Conte (il suo discorso in Parlamento al momento delle dimissioni, apprezzato come “coraggioso” e “dignitoso”) allo sganciamento del partito di Grillo dalla Lega, segno di nuova acquisita indipendenza del M5S dall'ingombrante alleato del governo giallo-verde.

Se ne potrebbe dedurre che i Cinquestelle, movimento “non di destra né di sinistra” che contiene in realtà diverse anime, anche di destra e di sinistra, l'avere voltato lo sguardo proprio in quest'ultima direzione gli avrebbe fatto più guadagnare che perdere (ipotizzando quindi una maggioranza di elettori più aperti verso la sinistra che verso la destra).

Il Pd quasi stabile, segno di un favore dei suoi elettori verso il governo giallo-rosso

Quasi stabile il Pd che guadagna meno dell'1%, smentendo così l'opinione secondo la quale la metà degli elettori Dem fosse contraria ad un accordo di governo col movimento di Di Maio. Per quanto riguarda gli altri partiti, continua l'effetto vasi comuncanti tra Fratelli d'Italia e Forza Italia: la Meloni passa dal 6% al 7,8% mentre il partito di Berlusconi scende dall'8,2% al 6%. Un piccolo passo in avanti lo fa La Sinistra (dall'1,8% al 2,5%) mentre perde ancora terreno +Europa della Bonino (dal 3,5% passa al 2,2%).

Per quanto riguarda la trattativa per la composizione del governo giallo-rosso, dopo le tensioni di ieri, questa mattina avrebbero dovuto incontrarsi a Palazzo Chigi le delegazioni di Pd-M5S intorno alle 9,30. Il briefing è stato spostato alle 12.

Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
LIVE
Заголовок открываемого материала
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала