Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Mercato dei diamanti in crisi, responsabili guerra dei dazi e gemme sintetiche

© Sputnik . Aleksandr Utkin / Vai alla galleria fotograficaLavorazione dei diamanti in Jacuzia
Lavorazione dei diamanti in Jacuzia - Sputnik Italia
Seguici su
Il settore è in crisi per via delle guerre dei dazi tra USA e Cina che hanno fortemente ridotto la domanda, nonché del fatto che i diamanti sintetici sono difficilmente distinguibili da quelli veri.

La situazione economica sfavorevole e in generale il rallentamento dell’economia mondiale sta facendo colare a picco i principali competitor di settore, la britannica de Beers e la russa Alrosa.

L’ultima vendita di diamanti grezzi di De Beers si è conclusa con risultati pessimi con un ricavo di appena 280 milioni di dollari, il 44% in meno rispetto a un anno fa, riporta il Financial Times.

Il bilancio provvisorio per il 2019 ha visto una riduzione del 26% e sarà difficile invertire la tendenza.

La domanda è in discesa

Le vendite di diamanti lavorati e in generale di gioielleria sono sempre più ridotte a causa del rallentamento dell’economia, in particolare in Cina che a causa dell'attuale guerra commerciale con gli Stati Uniti ha perso la sua forza trainante nel settore.

Inoltre i tagliatori di diamanti a quanto pare avrebbero accumulato scorte di diamanti grezzi che ora faticano a smaltire. Di conseguenza hanno ridotto gli acquisti per almeno 2 miliardi.

Anche i russi non se la passano bene

Il gigante russo Alrosa che si spartisce con De Beers metà del mercato mondiale dei diamanti, ha visto crollare le vendite di gemme grezze del 51% in termini di valore, per 164 miliardi di dollari.

L’amministratore delegato del colosso minerario russo, Sergey Ivanov, incolpa le sanzioni: “pensavamo di incrementare le vendite in Cina del 2-3% quest’anno, ma le previsioni sono pessimiste con il tasso di crescita che sarà neutro o leggermente negativo. Quando ci sono instabilità o tensioni politiche le vendite dei beni di lusso reagiscono subito”.

Un altro problema sono le vendite dei diamanti sintetici. Trattasi di gemme create in laboratorio, indistinguibili da quelle reali ma molto meno costose e, per chi lo trova importante, molto più “etiche” per il ridotto impatto ambientale e “non sporche di sangue”.

Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
LIVE
Заголовок открываемого материала
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала