Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Mosca interessata a nuovo accordo commerciale con Londra post-Brexit

© REUTERS / Stefan WermuthBandiere UE e Regno Unito
Bandiere UE e Regno Unito - Sputnik Italia
Seguici su
La Russia è interessata a un nuovo accordo commerciale con Londra dopo l'uscita del Regno Unito dall'UE, ha affermato Boris Abramov, rappresentante commerciale della Russia a Londra.

La Russia "ritiene che la firma di un nuovo accordo commerciale sarebbe vantaggioso per entrambe le parti", ha detto Abramov.

Abramov ha aggiunto che, indipendentemente se il Regno Unito lascerà il blocco europeo con o senza un accordo, Mosca e Londra continueranno, come minimo, a commerciare secondo le politiche delineate dall'Organizzazione mondiale del commercio.

La Brexit

Nel 2016, il Regno Unito ha votato per lasciare l'Unione Europea il 29 marzo 2019. Tuttavia, a seguito dei tentativi falliti dell'allora Primo Ministro Theresa May per garantire un accordo accettabile con Bruxelles, la data è stata posticipata e le prospettive di una Brexit senza accordo stanno diventando più realistiche.

Boris Johnson, successore di May, ha chiarito la sua volontà di percorrere questa strada.

Johnson ha ripetutamente dichiarato la sua determinazione a far ritirare il Regno Unito dal blocco entro il 31 ottobre, con o senza un accordo.

Nel suo primo discorso di insedimento come primo ministro, ha affermato che mentre Londra avrebbe lavorato per garantire un nuovo e "migliore" accordo con l'Unione Europea, i preparativi per una potenziale Brexit senza accordo sarebbero stati necessari se Bruxelles avesse rifiutato di negoziare ulteriormente.

La questione del “backstop”

Boris Johnson ha scritto lunedì al presidente del Consiglio europeo Donald Tusk per insistere sul fatto che la Gran Bretagna non potrà accettare il cosiddetto backstop, una sorta di confine morbido tra l'Irlanda del Nord britannica e il resto dell'Irlanda, membro dell'Unione Europea, per evitare una reintroduzione di una frontiera fisica, definendolo "antidemocratico".

Bruxelles insiste sul fatto che il backstop, che manterrebbe il Regno Unito negli accordi doganali dell'UE per prevenire un confine rigido sull'isola d'Irlanda, è essenziale per preservare l'integrità del commercio europeo ed evitare il rischio di un ritorno della violenza settaria nell'Irlanda del Nord.

Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
LIVE
Заголовок открываемого материала
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала