Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Instagram: da ora potrai segnalare i fake

© AFP 2021 / Loic VenanceInstagram
Instagram - Sputnik Italia
Seguici su
Da oggi per gli utenti di Instagram sarà possibile segnalare i contenuti sospetti a dei fact-checker statunitensi che li analizzeranno certificandone la veridicità.

La lotta alle fake news arriva su Instagram. Adesso gli instagrammers potranno segnalare post i cui contenuti sembrano di dubbia veridicità e sottoporli al controllo di analisti, che hanno aderito al Codice dei Principi dell'International Fact-Checking Network’s, ovvero gli smascheratori di bufale "certificati", come annuncia Poynter.

Questa possibilità rientra nell'espansione del Programma di Fact Checking da parte di terzi (3PFC) alla condivisione di foto e video sui social network, ha annunciato Facebook. Alla nuova funzione verrà dato il via oggi negli USA, mentre ci vorranno settimane prima che verrà messa a disposizione degli utenti internazionali. 

Come funzioneranno le segnalazioni

Sarà molto semplice per gli instagrammer segnalare il contenuto sospetto. Basterà andare sui tre punti in altro a destra e cliccare su "contenuti inappropriati" o "fake news". La segnalazione sarà inviata ai membri IFCN che si trovano in più di 30 paesi e stanno già lavorando con l'espansione 3PFC.

I contenuti certificati come falsi non saranno tolti dal web. Sarà la visibilità ad essere tolta. Le fake news riceveranno un downgrade e non compariranno più in hashtag o motori di ricerca. 

Una ragazza aggiorna Instagram sul proprio smartphone - Sputnik Italia
Instagram nasconderà i like. Inizia una nuova era dei social
"Su Facebook i post diventano molto popolari grazie alle condivisioni - spiega Stephanie Otway, portavoce del social network - mentre su Instagram gli utenti usano molteplici hashtag per promuovere i loro contenuti e mostrarli sulle diverse pagine. Questo è ciò su cui lavoreremo". 

Occhio ai meme

Ad essere colpita potrebbe essere proprio l'ironia dei meme, da molti non considerata affatto innocua. Tai Nalon, Direttore esecutivo e co-fondatrice di Aos Fatos in Brasile dice: "Sappiamo che queste immagini - meme, video alterati e foto - sono vettori di disinformazione molto popolari. Ad ogni modo abbiamo fatto notare a Facebook che la cosa più importante è spiegare perché una notizia falsa o distorta sia stata data". 

Secondo altri invece, la funzione delle segnalazioni dovrebbe essere "didattica" e dare la possibilità a chi ha sbagliato di rimediare e correggere le sue pubblicazioni. A pensarla così è Will Moy, capo esecutivo di Full Fact in Gran Bretagna.

"Riconoscere che tutti possono sbagliare e offrire la possibilità a chi lo fa di correggersi è molto importante. Non avvisando gli utenti, non dandogli la possibilità di correggere un post, Facebook e Instagram indeboliscono il programma e ci troveremo in una situazione in cui le piattaforme controllano ciò che viene detto. È importante agire in maniera aperta", ha detto Moy. 

Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
LIVE
Заголовок открываемого материала
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала