Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

"Non mi sento un eroe": parla il comandante dell'aereo atterrato in campo di grano a Mosca

© Sputnik . Karina Stepanova / Vai alla galleria fotograficaLa conferenza stampa dopo l'atterraggio dell'aereo russo: il comandante dell'aereo Damir Yusupov, il direttore operativo della Ural Airlines Aleksandr Zinovyev e il secondo pilota Georgy Murzin (da destra a sinistra)
La conferenza stampa dopo l'atterraggio dell'aereo russo: il comandante dell'aereo Damir Yusupov, il direttore operativo della Ural Airlines Aleksandr Zinovyev e il secondo pilota Georgy Murzin (da destra a sinistra) - Sputnik Italia
Seguici su
Il comandante dell'aereo A321 della Ural Airlines Damir Yusupov ha svelato come ha deciso di far atterrare l'Airbus su un campo di grano.

Yusupov ha rilevato che inizialmente voleva fare ritorno all'aeroporto, in quanto la potenza di uno dei motori non era sufficiente per proseguire il volo.

"Ma quando abbiamo visto che stavamo perdendo anche il secondo motore, <...> abbiamo deciso di far atterrare l'aereo proprio di fronte a noi", ha detto.

La sua conferenza stampa è stata trasmessa dall'agenzia video Ruptly.

Quando il pilota si è reso conto che l'impatto col suolo era ormai inevitabile, ha cercato di far atterrare l'aereo il più delicatamente possibile.

"È più sicuro far atterrare un aereo senza carrello di atterraggio, perchè in caso contrario potrebbe ribaltarsi e le conseguenze sarebbero potute essere peggiori", ha spiegato Yusupov.

L'atterraggio d'emergenza a Mosca - Sputnik Italia
L'atterraggio d'emergenza miracoloso a Mosca
Allo stesso tempo il comandante, che ha salvato le vite di tutte le 233 persone a bordo, ha dichiarato di non sentirsi un eroe.

Secondo lui, far atterrare l'aereo sul campo di grano era l'unica decisione giusta.

Yusupov ha inoltre affermato di aver telefonato a sua moglie solo dopo che tutti i passeggeri erano stati evacuati dal velivolo.

Il pilota ha sottolineato che i preparativi prima del decollo erano avvenuti normalmente e che le situazioni di emergenza, come quella che si è verificata, vengono regolarmente elaborate e affrontate sui simulatori.

"Pertanto eravamo preparati mentalmente e professionalmente. Abbiamo un simulatore ad Ekaterinburg, la nostra scuola per l'addestramento del personale di volo, grazie a queste abilità siamo riusciti a far atterrare con successo l'aereo", ha concluso.

L'atterraggio d'emergenza a Mosca

L'aereo passeggeri А321 ha condotto un atterraggio d'emergenza in un campo di mais vicino Mosca.

Non ci sono state vittime ma 76 persone sono state ricoverate in ospedale, tra di essi c'erano 19 bambini.

Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
LIVE
Заголовок открываемого материала
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала