Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Giove potrebbe aver assorbito un altro pianeta

© AP Photo / NASA, ESA, and A. Simon (GSFC) Il pianeta Giove
Il pianeta Giove - Sputnik Italia
Seguici su
Perché il nucleo di Giove è così strano? Un gruppo di astronomi ipotizzano che circa 4,5 miliardi di anni fa il pianeta si sia unito a un grande protopianeta.

Il nucleo di Giove è un bizzarro mix di rocce solide e bolle di gas idrogeno e per molto tempo non si è riusciti a trovare una spiegazione su come si fosse formato in questo modo. Infatti, secondo i normali modelli di formazione dei pianeti, durante le fasi iniziali della formazione dei pianeti si accumula una grande quantità di elementi pesanti, che forma un nucleo denso e compatto, e solo dopo il protopianeta comincia ad attrarre gas. 

Ma ora gli scienziati pensano di aver trovato una pista valida: il gigante di gas potrebbe aver assorbito un altro protopianeta durante una collisione circa 4,5 miliardi di anni fa, quando il Sistema Solare si stava formando. Come scrive Science Alert, quest’ipotesi potrebbe finalmente spiegare la strana composizione del nucleo di Giove e gettare la luce sui primi giorni di esistenza del Sistema Solare.

Un team di astronomi giapponesi, cinesi, svizzeri e statunitensi hanno esaminato i dati forniti dalla sonda Juno della NASA per studiare la struttura e composizione del pianeta, secondo lo studio pubblicato su Nature.

I ricercatori hanno quindi provato diverse spiegazioni di come il nucleo di Giove sia così sparso, considerando opzioni come la graduale erosione causata da forti venti o la possibilità che il nucleo contenesse gas fin dall’inizio. Un impatto con un altro protopianeta non sono è una spiegazione plausibile, ma potrebbe anche quella che riflette meglio i dati osservati.

“I modelli di questo scenario portano a una struttura interna compatibile con un nucleo diluito che persiste da miliardi di anni”, scrivono gli autori della ricerca.

Guardare per credere: il canale YOUTUBE di Sputnik Italia

Se hanno ragione questo vorrebbe dire che il nostro Sistema Solare era un posto violento in cui protopianeti di dimensioni colossali potevano scontrarsi e anche fondersi.

“Supponiamo che le collisioni fossero comuni nel giovane Sistema Solare e che un evento simile potesse accadere anche a Saturno, e questo potrebbe aver contribuito alle differenze strutturali tra Giove e Saturno”, concludono gli astronomi.

Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
LIVE
Заголовок открываемого материала
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала