Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Governo Johnson lavora con l'ipotesi di una Brexit senza accordo

© REUTERS / Stefan WermuthBandiere UE e Regno Unito
Bandiere UE e Regno Unito - Sputnik Italia
Seguici su
Michael Gove, il nuovo cancelliere del Ducato di Lancaster e del Consiglio dei ministri, ha affermato che la “nuova chiarezza della missione” significa che la Brexit avverrà il 31 ottobre a prescindere dalla linea della Ue.

Il nuovo governo britannico del premier Boris Johnson "agisce sul presupposto" che il Paese lascerà l'Unione Europea senza un accordo il 31 ottobre, ha affermato Michael Gove.

Il nuovo cancelliere del ducato di Lancaster, responsabile dei preparativi per il “no deal” presso l'ufficio del governo, ha affermato che esiste una "prospettiva molto reale" per cui non verrà raggiunto l'accordo con Bruxelles prima della scadenza.

In un articolo scritto da Gove sul Sunday Times, ha affermato che sebbene resti concreto l'obiettivo per un'uscita con un accordo, il governo deve prepararsi ad ogni scenario. “Con il nuovo premier, il nuovo governo e una nuova chiarezza della missione, usciremo dalla Ue il 31 ottobre. Senza se e senza ma. No ad ulteriori rinvii. La Brexit si concretizzerà", ha sottolineato Gove.

"Finora la leadership della Ue ha fatto sapere che non avrebbe cambiato approccio: l'accordo di separazione è immutabile, prendere o lasciare", ha aggiunto. "Speriamo ancora che cambino idea, ma dobbiamo agire partendo dal presupposto che non lo faranno."

Gove ha dichiarato che il governo farà "tutto ciò che è in nostro potere" per garantire un buon accordo per il Regno Unito, tuttavia ha detto che presentare semplicemente ancora una volta l'accordo di uscita di Theresa May al Parlamento non basta. "Non si può semplicemente riscaldare il piatto che è stato rifiutato e aspettare che diventi più appetibile", ha scritto.

Pianificare un “no deal” ora è la "priorità numero uno", ha osservato Gove, dopo che la stampa ha riportato che Boris Johnson aveva organizzato un "governo di guerra" con sei ministri chiave per portare la Brexit entro il 31 ottobre "con ogni mezzo necessario".

Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
LIVE
Заголовок открываемого материала
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала