Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Pompeo su sequestro petroliera britannica: spetta a Londra occuparsi delle sue navi

© AP Photo / Amr NabilSegretario di Stato USA Mike Pompeo
Segretario di Stato USA Mike Pompeo - Sputnik Italia
Seguici su
Il segretario di Stato degli Stati Uniti Mike Pompeo si è tenuto in disparte sul recente sequestro della petroliera britannica nello stretto di Hormuz.

A differenza dei precedenti incidenti, Pompeo non si è fatto sentire sul recente sequestro di una petroliera britannica da parte dell'Iran. Uno degli ideologi dietro la "massima pressione" dell'amministrazione USA sull'Iran ha in precedenza accusato la Repubblica Islamica di attaccare le navi nella regione, nonostante l'Iran abbia negato qualsiasi coinvolgimento.

Con una mossa a sorpresa, il segretario di Stato americano Mike Pompeo si è tenuto lontano dallo scontro diplomatico in corso tra Londra e Teheran, dicendo che spetta al Regno Unito proteggere le proprie navi nel Golfo Persico.

Parlando a Fox & Friends lunedì, Pompeo ha anche sottolineato che gli Stati Uniti non vogliono una guerra con l'Iran.

Il diplomatico statunitense ha detto sabato che l'Iran deve "prendere la decisione di comportarsi come una nazione normale" e ha espresso il desiderio di mantenere il dialogo con la Repubblica Islamica se si piegherà alle richieste degli Stati Uniti per una serie di concessioni radicali sui programmi nucleari e missilistici.

I suoi commenti giungono dopo un'altra escalation nella crisi iraniana

Il sequestro della petroliera

Venerdì scorso nello Stretto di Hormuz, l'Iran ha sequestrato una petroliera britannica che, secondo Teheran, aveva spento il suo dispositivo di posizionamento e non aveva risposto agli avvertimenti della parte iraniana, scortandola fino al porto di Bandar.

Il ministro degli Esteri britannico Jeremy Hunt ha definito la situazione "inaccettabile", aggiungendo che è "estremamente preoccupato" per gli atti commessi dallo stato iraniano nello Stretto di Hormuz.

Il Regno Unito ha condannato la mossa e ha segnalato l'Iran alle Nazioni Unite.

I funzionari britannici hanno tenuto una serie di riunioni di emergenza nei giorni scorsi nelle quali hanno discusso i modi per proteggere le navi che passano attraverso il punto di strozzamento strategico (lo stretto di Hormuz), nonché la possibilità di sanzioni contro l'Iran.

A seguito dell'incidente, il Regno Unito avrebbe deciso di schierare un sottomarino a propulsione nucleare per spiare l'esercito iraniano nella regione e utilizzare i dati a beneficio delle navi britanniche.

L'ambasciatore iraniano nel Regno Unito, Hamid Baidinejad, ha affermato che Teheran continua ad aderire alla sua posizione ed è pronta "a diversi scenari".

A.N.

Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
LIVE
Заголовок открываемого материала
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала