Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Bimbo scomparso ritrovato 18 anni dopo grazie ad app simile a FaceApp

© AP Photo / Mark SchiefelbeinОхранники перед открытием 1-ой сессии Всекитайского собрания народных представителей 13-го созыва в Пекине
Охранники перед открытием 1-ой сессии Всекитайского собрания народных представителей 13-го созыва в Пекине - Sputnik Italia
Seguici su
Un bambino cinese di tre anni scomparso 18 anni fa è stato ritrovato grazie a un’applicazione che, come FaceApp, consente d'invecchiare le foto delle persone.

Weifeng, a cui i genitori adottivi hanno dato il cognome Li, scomparve il 6 maggio 2001 mentre giocava vicino al cantiere dove lavorava suo padre. Al bambino andò bene in realtà perché fu adottato da una coppia che non poteva avere figli.

Il riconoscimento è stato possibile grazie a un programma in grado di predirre le sembianze del bambino da adulto, simile in qualche maniera all’app in voga FaceApp.

Gli investigatori nel distretto di Futian di Shenzhen, che si trova nella provincia del Guangdong, nella Cina meridionale, hanno riaperto il caso del ragazzo scomparso e sono stati in grado di ritrovare il ragazzo grazie a un programma sviluppato da Tencent AI Lab. 

​Ci sono voluti circa due mesi per il software per analizzare i circa 100 candidati contenuti in un database e infine individuare Weifeng, che oggi è uno studente nella capitale della provincia di Guangzhou. 

L'investigatore Zheng Zhenhai ha dichiarato: "Quando lo abbiamo trovato, si è rifiutato di credere che fosse stato rapito da bambino, ma il DNA ha confermato che era legato ai suoi genitori biologici".

Weifeng, a cui i genitori adottivi hanno dato il cognome Li, scomparve il 6 maggio 2001 mentre giocava nei pressi di un cantiere in cui suo padre lavorava come capo reparto. 

Zheng ha aggiunto: "Abbiamo aperto il caso il giorno dopo l'incidente e non ci siamo mai arresi. "La tecnologia era limitata in quel momento, controllammo i filmati della videosorveglianza, ma c'erano semplicemente troppe persone che entravano e uscivano dalla zona."

La tecnologia potrebbe ora aiutare nella ricerca di Madeleine McCann, una bambina inglese di quasi quattro anni che scomparve a Praia da Luz nel 2007 in Portogallo.

Il caso ebbe un grande riscontro mediatico e ancora oggi il caso è aperto.

Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
LIVE
Заголовок открываемого материала
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала