Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Gallo condannato in Svizzera: basta ai “chicchirichì” notturni

© Sputnik . Alexander MakarovGallo
Gallo - Sputnik Italia
Seguici su
Il tribunale di Zurigo ha emesso una sentenza contro un gallo che cantava troppo rumorosamente di notte.

Alcuni cittadini avevano querelato un vicino di casa che aveva trasformato il garage in un pollaio. Gli abitanti del quartiere si lamentavano dei rumorosi “chicchirichì” notturni di un gallo.

I querelanti hanno anche presentato al tribunale le relative prove per dimostrare la frequenza e il volume del canto dell’animale.

È risultato che il gallo emetteva da 14 a 44 “chicchirichì” all’ora, con un volume di 84 decibel.

Inoltre i vicini si sono lamentati dell’odore di letame e hanno chiesto la completa rimozione del pollaio.

Infine il tribunale ha costretto il padrone del gallo a garantire il silenzio nelle ore dalle 22 alle 8 del mattino, durante le quali l’uccello dovrà essere rinchiuso nel pollaio senza illuminazione. Le galline non hanno subito danni: il tribunale non ha accolto la richiesta di rimuovere il pollaio.

Il 5 luglio in Francia è stato avviato un processo analogo contro un gallo domestico che tutte le mattine sveglia gli anziani vicini nella località di Saint-Pierre-d'Oléron, nell’ovest del paese.

Il destino del gallo, che si chiama Maurice, sarà deciso il 5 settembre, quando deve essere emessa la sentenza. In questo caso il compito più importante del giudice sarà stabilire se Saint-Pierre-d'Oléron è da considerarsi una località di tipo cittadino o un villaggio di campagna.

Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
LIVE
Заголовок открываемого материала
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала