Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Scienziati russi analizzeranno dati Norvegia su perdite radioattive da sottomarino russo affondato

© FotoIl sottomarino nucleare sovietico Komsomolets
Il sottomarino nucleare sovietico Komsomolets - Sputnik Italia
Seguici su
Il sottomarino russo Typhoon sta partecipando alla spedizione per il sottomarino a propulsione nucleare affondato Komsomolets.

I dati sul livello di radiazioni nel sito dell’affondamento del sottomarino nucleare sovietico KPS-278 Komsomolets nel Mare di Norvegia, diffusi dagli scienziati norvegesi, sono preliminari e richiedono ulteriori analisi, la parte russa non può confermare le informazioni sulla contaminazione radioattiva. I media russi sono stati informato mercoledì dal Vice Direttore Generale della Typhoon Research and Production Association Vladimir Bulgakov, confermando che la sua organizzazione sta partecipando alla spedizione per il sottomarino nucleare affondato.

"Non è molto chiaro cosa abbia dichiarato la direttrice della spedizione Hilde Elise Heldal. <...> Le informazioni sul superamento della norma 100 mila volte ci sembrano strane, il livello lì, come ho visto nelle pubblicazioni dei media norvegesi, è 800 Bq. Solitamente nell’acqua di mare è pari a 2-4 Bq. È importante attendere l'analisi dei radionuclidi. <...> I norvegesi ci forniranno informazioni", ha riferito Bulgakov. 

In precedenza, gli esperti del Norwegian Marine Research Institute hanno riferito a un canale televisivo locale, TV2, che la fuga di radiazioni dal sottomarino sovietico affondato Komsomolets stava continuando. Secondo loro, il livello di radiazione nei primi campioni di acqua dalla tubazione di ventilazione del sottomarino supera la norma di 100 mila volte.

L'affondamento del sottomarino Komsomolets

Il sottomarino nucleare sovietico Komsomolets affondò il 7 aprile 1989 dopo un incendio scoppiato nella sala macchine. 42 dei 69 membri dell’equipaggio persero la vita. Il relitto si trova a sud-ovest dell'isola di Bjørnøya, nel Mare di Norvegia, a 1700 metri di probabilità.

Ieri i ricercatori norvegesi hanno affermato di aver rilevato perdite radioattive dal relitto del sottomarino nucleare sovietico Komsomolets, affondato nelle acque artiche nel 1989. 

Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
LIVE
Заголовок открываемого материала
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала