Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Erdogan: S-400 in arrivo in Turchia

© AFP 2021 / Dominique JacovidesIl presidente USA Donald Trump e il presidente turco Recep Erdogan al vertice del G20 in Giappone
Il presidente USA Donald Trump e il presidente turco Recep Erdogan al vertice del G20 in Giappone - Sputnik Italia
Seguici su
Il presidente turco Recep Tayyip Erdogan, in Giappone per il G20, ha rivelato i tempi di consegna dei sistemi missilistici russi S-400 in Turchia.

Durante il vertice del G20, in Giappone, il presidente turco ha dichiarato che la consegna dei sistemi missilistici russi S-400 in Turchia comincerà tra 10 giorni.

Erdogan ha aggiunto di essere certo che Ankara riuscirà a risolvere i contrasti con Washington, che si oppone all’acquisto degli S-400 da parte della Turchia ritenendoli incompatibili con i caccia F-35 statunitensi.

“Per ora non abbiamo sentito parlare di sanzioni. Questo tema non è stato toccato ne durante le nostre trattative qui, né durante le telefonate con Trump”, ha detto il leader turco al canale televisivo NTV.

In precedenza Erdogan aveva dichiarato che l’affare per l’acquisto degli S.400 alla Russia era “definitivamente concluso”. Durante il summit del G20 a Osaka il presidente degli USA Donald Trump ha confermato che non imporrà sanzioni contro la Turchia per l’acquisto dei missili russi.

A margine dei colloqui tra i presidenti degli Stati Uniti e della Turchia al G20 la NATO conta di vedere progressi nei rapporti tra i due paesi.

L’acquisto degli S-400

Il sistema di contraerea S-400 "Triumf" è progettato per la difesa dai bombardamenti aerei dell'aviazione nemica, per neutralizzare i missili da crociera e tattico-balistici a medio raggio in condizioni di combattimento e guerra elettronica.

L’acquisto degli S-400 ha suscitato il malcontento degli Stati Uniti, che hanno avvertito Ankara che i sistemi missilistici russi non sono compatibili con gli standard della NATO. Gli Stati Uniti hanno fatto pressioni sulla Turchia affinché rinunciasse all’acquisto dei sistemi missilistici russi S-400, minacciando l’espulsione dalla NATO e il divieto d’acquisto dei caccia F35. Ankara ha dichiarato che non rinuncerà all’accordo con Mosca.

Recentemente, il presidente turco Recep Tayyip Erdogan ha dichiarato che non crede che Washington imporrà sanzioni contro Ankara a causa dell'acquisto dei sistemi missilistici antiaerei russi S-400 russi. 

Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
LIVE
Заголовок открываемого материала
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала