Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Sanzioni contro chi sostiene Maduro - Trump e Bolsonaro uniti

© AP Photo / Evan VucciDonald Trump e Jair Bolsonaro nella Casa Bianca
Donald Trump e Jair Bolsonaro nella Casa Bianca - Sputnik Italia
Seguici su
Il presidente USA e il suo omologo brasiliano hanno parlato “di come strangolare economicamente il governo di Maduro”.

Donald Trump e Jair Bolsonaro in un incontro separato nell’ambito del vertice G-20 a Osaka hanno discusso delle possibili misure in confronto dei paesi che sostengono economicamente  il leader venezuelano Nicolas Mauro, comunica l’agenzia EFE citando il portavoce del presidente brasiliano Otávio Rêgo Barros.

I presidenti hanno analizzato "misure volte a porre fine al sostegno economico del regime di Maduro", ha detto Barros in una conferenza stampa. Secondo lui, Trump e Bolsonaro hanno convenuto che "nei confronti dei paesi che forniscono assistenza economica al Venezuela potrebbero essere adottate [...] misure per porre fine al loro sostegno".

I presidenti degli Stati Uniti e del Brasile hanno parlato in particolare "di come strangolare economicamente il governo di Maduro", ha detto Barros. Questo è necessario per "raggiungere una risoluzione democratica" della crisi in Venezuela, ha detto il portavoce.

La crisi del Venezuela

La situazione politica in Venezuela è peggiorata dopo il 23 gennaio, quando il leader dell'opposizione Juan Guaido, la cui nomina a presidente del parlamento due giorni prima era stata annullata dalla Corte Suprema, si è autoproclamato presidente a interim del paese. Gli Stati Uniti, i paesi del gruppo di Lima (a eccezione del Messico), l'Organizzazione degli Stati americani e un certo numero di paesi europei lo hanno subito riconosciuto come capo di stato provvisorio.

Il presidente Maduro ha descritto l'incidente come un tentativo di colpo di stato e ha dichiarato la rottura delle relazioni diplomatiche con gli Stati Uniti. Russia, Bielorussia, Bolivia, Iran, Cina, Cuba, Nicaragua, El Salvador, Siria e Turchia hanno espresso il loro sostegno al presidente Nicolas Maduro.

Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала