Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Decisione Trump su Iran divide il Congresso - National Interest

© Sputnik . Aleksey Agarishev / Vai alla galleria fotograficaIl Congresso Usa
Il Congresso Usa - Sputnik Italia
Seguici su
Donald Trump all'ultimo momento ha annullato l'attacco all'Iran, e tra i politici americani ha provocato reazioni miste con molti rimasti delusi, scrive National Interest. Inoltre, gli immigrati iraniani, insieme al principe ereditario, contavano sull'intervento degli Stati Uniti e su un cambio di regime in Iran.

"Se il Medio Oriente è impantanato, allora a Washington ci sono controversie", scrive National Interest. Queste sono state causate dalla recente decisione di Donald Trump all'ultimo minuto di annullare l’attacco contro l'Iran.

Come scrive l'autore, Trump ha annullato l’attacco gli è stato detto che circa 150 persone sarebbero morte. Nella sua stima, questa sarebbe una risposta sproporzionata. Di conseguenza, i falchi di Washington sono rimasti delusi.

"L'Iran ha tagliato il traguardo con il suo recente attacco agli Stati Uniti nello spazio aereo internazionale, ed è tempo che dimostriamo al regime che queste azioni estremamente dannose possono avere conseguenze reali", ha scritto il membro del Congresso Adam Kinzinger. Ha anche espresso la speranza che l'operazione non sia stata annullata perché Trump ha cambiato idea, ma per ragioni tattiche. Ha ricordato come Obama nel 2013 ha rifiutato di attaccare la Siria, le cui conseguenze, ha detto, si sentono ancora.

Gli immigrati iraniani che si sono trasferiti negli Stati Uniti chiedono anche alle autorità statunitensi di intervenire e rovesciare l'attuale regime. L'erede al trono iraniano, Reza Pahlavi, ha organizzato una cena in questa occasione, e il gruppo di opposizione iraniano ha tenuto un incontro al Dipartimento di Stato, in cui il deputato Brad Sherman lo ha definito "il futuro dell'Iran".

Dall’altra parte, ci sono quelli che sono soddisfatti della decisione di Trump di evitare il conflitto militare, scrive National Interest. Ad esempio, il senatore Rand Paul e il rappresentante Thomas Massey hanno espresso il loro sostegno al fatto che il presidente "crede nel suo istinto".

Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
LIVE
Заголовок открываемого материала
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала