Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Ministero Esteri russo risponde alle preoccupazioni USA sulla minaccia di un attacco nucleare

© Sputnik . Natalia Seliverstova / Vai alla galleria fotograficaIl ministero degli Esteri russo
Il ministero degli Esteri russo - Sputnik Italia
Seguici su
Oggi il vicedirettore del dipartimento pubbliche relazioni del Ministero degli Esteri russo, Artyom Kozhin, ha commentato la dichiarazione del generale Paul Selva, vicecomandante dello stato maggiore statunitense, sulla creazione di piccole testate nucleari per contrastare il rischio di un attacco russo.

"Di fatto, la soglia dell'uso di armi nucleari è ridotta, diventando ‘armi da campo di battaglia’. Si scopre che gli americani scommettono sul famigerato concetto dell’intensificazione per la distensione", ha detto Kozhin.

Egli ha osservato che tali dichiarazioni da parte di funzionari statunitensi sono progettate per giustificare l'espansione della gamma di armi nucleari nell'arsenale americano, al fine di sostenere la proiezione della forza militare in tutto il mondo.

La guerra non è in Iran, ma dentro la Casa Bianca

Kozhin ha anche notato che gli Stati Uniti sono tornati agli approcci di sessant’anni fa, quando la "guerra nucleare limitata" sembrava accettabile per loro. Il disaccordo di Washington sull'accettare una dichiarazione congiunta con Mosca sull'inammissibilità della guerra nucleare tradisce le intenzioni americane.

Egli ha sottolineato che qualsiasi lancio di un vettore strategico di armi nucleari in Russia, indipendentemente dalla capacità della testata posta su di esso, sarebbe considerato come un'aggressione con l'uso di armi nucleari, e avrà serie conseguenze.

Limpido come il cielo: la fine del trattato INF lancia la nuova corsa ai missili nucleari

In precedenza, i media hanno riferito che il Pentagono ha lanciato la produzione di piccole testate nucleari W76-2 a bassa potenza per equipaggiare missili balistici intercontinentali su sottomarini nucleari strategici. Il generale Paul Selva, vicecomandante dello stato maggiore delle forze armate statunitensi, ha dichiarato che la creazione di tali testate è associata alla minaccia di un attacco nucleare da parte della Russia.

Putin definisce il New START l’ultimo strumento che può salvare il mondo dalla guerra nucleare

Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
LIVE
Заголовок открываемого материала
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала