Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Capo esecutivo di Hong Kong si scusa per modifica alla legge sull'estradizione

© AP Photo / Kin CheungCarrie Lam, Capo esecutivo di Hong Kong
Carrie Lam, Capo esecutivo di Hong Kong - Sputnik Italia
Seguici su
Il capo dell'amministrazione di Hong Kong, Carrie Lam, si è scusata pubblicamente per la situazione relativa all'emendamento alla legge sull'estradizione, che ha causato proteste di massa, secondo una dichiarazione del governo distrettuale.

"Il capo dell'amministrazione riconosce che delle mancanze del governo hanno portato a contraddizioni e dispute significative nella società, che hanno deluso e afflitto molti. Il capo dell'amministrazione si è scusata con la società e promette di accettare critiche e apportare miglioramenti al servizio della società nel modo più sincero" risulta dalla dichiarazione.

Sabato, Lam ha annunciato la sospensione della presa in esame di un emendamento alla legge sull'estradizione, che, se approvato, consentirà ad Hong Kong di estradare i sospetti in giurisdizioni con cui non ha un accordo di estradizione, tra cui Taiwan, Macao e la Cina continentale. Le autorità centrali della Cina hanno espresso sostegno, comprensione e rispetto per la decisione del governo di Hong Kong.

Многотысячная акция протеста жителей Гонконга против поправок к закону об экстрадиции - Sputnik Italia
Ad Hong Kong riprese le proteste in strada

Tuttavia, gli oppositori del disegno di legge di domenica pomeriggio sono usciti per protestare chiedendo di abbandonare completamente la revisione della legge, e hanno anche chiesto scuse dal capo dell'amministrazione per le azioni del governo.

Lo scorso mercoledì a Hong Kong, si sono svolte migliaia di manifestazioni di protesta dei residenti contro gli emendamenti alla legge sull'estradizione, durante i quali la polizia si è scontrata con i manifestanti. Il capo della polizia di Hong Kong ha definito gli scontri "rivolte", affermando che la polizia non ha avuto altra scelta se non quella di usare la forza. Di conseguenza, sono stati usati spray al pepe e gas lacrimogeni, manganelli, proiettili di gomma e bombe fumogene. A seguito delle proteste, 72 persone tra i 15 ei 66 anni sono state ricoverate in ospedale e la polizia ha arrestato 11 persone per i disordini.

Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
LIVE
Заголовок открываемого материала
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала