Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Pericolosa come un boa la nuova pistola russa Udav

Seguici su
La prima serie delle nuovissime pistole Udav è già entrata in servizio presso l’esercito russo in via sperimentale, ha comunicato a Sputnik il presidente dell’Istituto Centrale di Ricerca per la Costruzione delle Macchine di Precisione (Rostec), Al’bert Bakov.

La pistola semiautomatica Udav ha un calibro di 9 millimetri ed è di costruzione esclusivamente russa, le componenti sono russe. Udav ha passato i collaudi con successo e può entrare in servizio presso l’esercito. La commissione che ha approvato l’avvio della produzione in serie dell’arma si è sciolta. Il caricatore può ospitare 18 proiettili, ben 10 in più che la pistola Makarov. “Udav” in russo è il nome della sottofamiglia di serpenti cui appartengono i boa.

La pistola permette di utilizzare l’assortimento dei proiettili 9x21 mm al completo: i proiettili traccianti, perforanti e a espansione. Appositamente per l’Udav sono stati progettati due nuovissimi tipi di munizioni: quelle ultrasoniche e quelle a elevata penetrabilità.

La versione per l’uso civile sarà progettata per gli atleti tiratori professionisti e le caratteristiche della pistola, secondo gli ingegneri, potranno permetterle di fare la concorrenza a marchi rinomati come Colt, Walther, Heckler&Koch, Glock, Browning, CZ e altri. Bakov ha rivelato a Sputnik che la versione civile di Udav sarà pronta già quest’anno.

Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
LIVE
Заголовок открываемого материала
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала