Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Conte: siamo fiduciosi nella manovra, preparata la lettera per la Commissione europea

© AP Photo / Jean-Francois BadiasGiuseppe Conte
Giuseppe Conte - Sputnik Italia
Seguici su
Il presidente del Consiglio Giuseppe Conte si è detto ottimista sulla manovra. Il premier ha dichiarato di aver preparato una bozza di lettera che rivolgerà alle istituzioni europee.

Il presidente del Consiglio ha raccontato del vertice con i vicepremier di questa mattina. "C'è stato un clima di ritrovata fiducia, sereno, di dialogo e oggi ci siamo ritrovati per una riunione economica, chiesta da me, per iniziare a impostare la manovra economica. E anche da questa mattina ne traggo un'impressione molto positiva, sono ottimista", ha detto Giuseppe Conte al Forum dell'ANSA. Durante le campagne elettorali per le elezioni europee e amministrative Matteo Salvini e Luigi Di Maio erano impegnati, quindi il primo incontro di lunedì sera "è servito a guardarci negli occhi, era tempo che non ci ritrovavamo", ha spiegato il premier.

"Lavoreremo alla spending review e tax expenditure al cuneo fiscale, export, avremo privatizzazioni. E poi c'è il piano per il sud. Siamo tutti consapevoli che l'Italia riparte se riparte il sud. La manovra economica possiamo impostarla già adesso, in questo modo riusciamo ad operare con lungimiranza e sono molto confidente", ha aggiunto.

Luigi Di Maio - Sputnik Italia
Di Maio dice che non ci saranno manovre correttive
"L'Italia è ben lieta che la porta dell'Ue sia aperta, siamo sempre disponibili a confrontarci con Bruxelles, non è interesse dell'Italia subire una procedura d'infrazione, non è una dimostrazione di muscoli", ha affermato Conte.

"Sicuramente riusciamo a ridurre il debito in una maniera che forse neppure ci aspettavamo, riusciamo a mantenere le promesse, abbiamo entrate più cospicue rispetto a quelle che avevamo prudenzialmente stimato", ha detto il presidente del Consiglio.

"Ho pressoché ormai preparato una bozza di lettera che rivolgerò alle istituzioni europee, che diventerà pubblica e sarà l'occasione per ribadire come da un lato vogliamo rispettare il patto di stabilità e crescita e riteniamo che la manovra sia in linea, ma dall'altro lato non vogliamo rinunciare a offrire un contributo critico alle regole Ue. E' il momento di affrontare e aggiornare le regole europee", ha dichiarato il premier.

"A noi interessa anche un percorso di più lungo termine. Siamo pronti a confrontarci con Bruxelles e siamo molto fiduciosi di poter fornire le risposte che aspettano", ha aggiunto Conte.

Settimana scorsa la Commissione europea ha giustificato la procedura d'infrazione contro l'Italia. A Bruxelles ritengono anche che la riforma pensioni e il deficit oltre 3% nel 2020 siano tra i fattori aggravanti.

Il 3 giugno il presidente di Consiglio Giuseppe Conte ha posto l’ultimatum a Luigi Di Maio e Matteo Salvini, leader di Movimento Cinque Stelle e Lega: "basta liti o rimetto il mio mandato".

Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
LIVE
Заголовок открываемого материала
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала