Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Colonnello generale racconta di cosa è capace Perimetr, la “mano morta” russa

Seguici su
La grande importanza del sistema di risposta nucleare Perimetr non è minacciata dalla possibile collocazione dei missili americani di medio raggio in Europa. Lo ha spiegato l'ex-capo di Stato maggiore delle forze strategiche missilistiche russe, il colonnello generale Viktor Esin.

Il sistema di comando automatico dell’arma nucleare di massa Perimetr è noto in Occidente come “dead hand”, cioè “mano morta”. Lo scorso autunno i media hanno scritto che secondo Esin il Perimetr sarebbe inefficace nel caso in cui gli USA collochino nuovi missili in Europa.

Il colonnello generale ha chiarito a Sputnik il suo punto di vista: infatti i giornalisti, non essendo esperti nell’argomento, avrebbero modificato il significato delle sue parole.

La falce e il martello, simbolo dell'URSS. - Sputnik Italia
Gli USA hanno spiegato i motivi della “mano morta” sovietica

Esin intendeva dire che in caso di attacco da parte dell’aggressore il sistema Perimetr si metterà in funzione, ma avrà una potenza limitata rispetto alle possibilità iniziali in quanto disporrà solo dei missili rimanenti dopo l’aggressione.

“Il sistema Perimetr è in grado di eseguire il suo compito fondamentale: garantire un attacco nucleare di risposta nei confronti di un aggressore in caso di emergenza. Tuttavia questo attacco sarà più debole perché con il suo primo colpo l’aggressore avrà distrutto molti dei nostri mezzi nucleari strategici”, ha detto Esin durante la conferenza al Forum di Lussemburgo sulla prevenzione della catastrofe nucleare.

Il sistema, assicura il colonnello generale, è “modernizzato, completamente in stato operativo ed efficace”.

Il fungo atomico - Sputnik Italia
Daily Star ricorda agli inglesi il sistema nucleare automatico russo "Mano Morta"

Il Perimetr si metterà in azione solo in condizioni di emergenza, se dopo il primo attacco dell’aggressore saranno resi non operativi tutti i punti di comando statale e militare centrali che controllano le forze nucleari strategiche della Russia, ha spiegato Esin.

Il compito e il valore fondamentale del Perimetr è garantire una risposta nucleare della Russia nelle più gravi situazioni di emergenza.

Non si comunicano informazioni più dettagliate sul sistema Perimetr per via dell’alta segretezza del progetto.

Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала