Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Governo, Conte a Di Maio e Salvini: basta liti o rimetto il mio mandato

© AFP 2021 / Oliver BunicGiuseppe Conte
Giuseppe Conte - Sputnik Italia
Seguici su
Giuseppe Conte ha richiamato i due vicepremier a rispondere rapidamente “se hanno intenzione di proseguire nello spirito del contratto di governo”. Lo ha detto Giuseppe Conte nel corso della conferenza stampa precedentemente annuciata dal premier stesso.

Il presidente del Consiglio Giuseppe Conte ha lanciato un appello a Luigi Di Maio e Matteo Salvini, leader di Movimento Cinque Stelle e Lega, per chiarire se il governo gialloverde ha l’intenzione di andare avanti. Il premier Conte, annunciando la conferenza stampa di stasera, aveva sottolineato che ha “alcune cose importanti da dire a tutti”.

“Chiedo a entrambe le forze poltiche e in particolare mi rivolgo ai rispettivi leader di operare una chiara scelta; e di dirmi, di dirci se hanno intenzione di proseguire nello spirito del contratto (di governo, ndr) per la realizzazione dei suoi contenuti o se preferiscono riconsiderare la propria posizione, magari perché coltivano la speranza di una prova elettorale che serva a rafforzarli o a riscattare una sconfitta”, ha affermato nel corso della conferenza stampa a palazzo Chigi il premier.

Sencodo il presidente del Consiglio, il governo ha bisogno di una “leale collaborazione”. “Fra le due forze politiche di maggioranza, fra i parlamentari che compongono la maggioranza, fra i membri del governo. E’ un concetto che significa che se facciamo una riunione politica e prendiamo una decisione non possiamo cambiarla in modo arbitrario e se arriva un ripensamento convochiamo una nuova riunione. Ciascun ministro si occupa delle sue competenze, onde evitare sovrapposizioni suscettibili di compromettere la credibilità di tutto l’esecutivo”, ha detto il premier del governo gialloverde.

“Se i comportamenti di M5s e Lega non fossero coerenti e conseguenti con trasparenza e nel rispetto delle procedure costituzionali rimetterò il mandato nelle mani del presidente della Repubblica. È compito delle forze politiche decidere, ma la risposta deve essere chiara, inequivoca e rapida perché il paese non può attendere”, ha dichiarato il premier Giuseppe Conte in conferenza stampa a Palazzo Chigi.

Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала