Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Storica francese: ecco perché l’Europa respinge la Russia

© Sputnik . Yuriy Abramochkin / Vai alla galleria fotografica1990, il presidente dell'Unione Sovietica Mikhail Gorbačev e il presidente USA George Bush
1990, il presidente dell'Unione Sovietica Mikhail Gorbačev e il presidente USA George Bush - Sputnik Italia
Seguici su
In un’intervista alla rivista Le Point la storica francese Hélène Carrère d’Encausse ha spiegato perché l’Europa respinge la Russia.

L’esperta ha ricordato che la Russia ha tentato di integrarsi nella civiltà europea due volte. La prima, sotto la guida di Pietro il Grande, ce l’ha fatta. La seconda, dopo il crollo dell’Unione Sovietica, i tentativi sono stati vani, malgrado gli sforzi di Mikhail Gorbačev, Boris El’cyn e Vladimir Putin.

Secondo Hélène Carrère d’Encausse il fallimento è dovuto alla paura, al disprezzo e alla scarsa lungimiranza dell’Europa. L’Unione Europea capiva che il periodo di adattamento sarebbe stato difficile per la Russia e aveva paura di possibili difficoltà, e ha quindi deciso di rimanere “sotto l’ala protettrice degli Stati Uniti”.

L`ambasciatore  della Russia in Italia Sergey Razov - Sputnik Italia
Ambasciatore russo in Italia: Russia e UE sono partner naturali

La storica spiega che tradizionalmente l’Europa considera la Russia un paese rozzo e autoritario. Ma approfondendo la questione vediamo che nel paese hanno a lungo regnato le donne e Pietro il Grande ha dimostrato un sincero bisogno dei valori europei.

Dal 1994 al 1999 il Parlamento europeo era aperto rispetto alla Russia, dice la storica, e nessuno aveva la mania di sottoporla a costanti prediche sui diritti umani.

“Tutto sembrava possibile, non c’era un’atmosfera di ostilità o paura”.

La storica ritiene che ora la Russia potrà essere percepita in modi estremamente diversi dipendentemente dai rapporti bilaterali. “Per l’Europa la Russia o è un ponte, o una barriera. E se è una barriera, allora è pericolosa”, conclude Hélène Carrère d’Encausse.

LEGGI ANCHE: Il Ministero degli Esteri russo: per gli USA l’Europa è un campo di battaglia

Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
LIVE
Заголовок открываемого материала
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала