Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Attivisti palestinesi e filo-palestinesi organizzano l’Eurovision alternativo

Seguici su
Gli attivisti palestinesi e filo-palestinesi hanno organizzato l’evento musicale Globalvision, un’alternativa all’Eurovision che si terrà stasera a Tel Aviv, in Israele, con diversi concerti in diverse parti del mondo in diretta streaming.

"La musica ci insegna ad avere compassione l'uno per l'altro, mentre il potere e la paura ci dicono di non prestare attenzione. Ma quest'anno l'Eurovision è usato per farci dimenticare il problema palestinese. Quindi, il 18 maggio non guardare Eurovision ma Globalvision: la trasmissione online delle esibizioni di talenti palestinesi con il supporto di artisti israeliani e internazionali", dicono gli organizzatori in un video promozionale.

I concerti di Globalvision si terranno nella città palestinese di Ramallah e in quella israeliana – a maggioranza araba – di Haifa israeliana. Altri concerti si terranno a Londra e Dublino.

Il motto del contest musicale alternativo è "Dare to dream together", avere il coraggio di sognare insieme.

Болельщики в комплексе Евродеревня в парке Чарльза Клора во время трансляции первого полуфинала международного конкурса Евровидение-2019 - Sputnik Italia
Rabbino capo d'Israele chiede di prolungare Shabbat per Eurovision

Domenica scorsa a Tel Aviv si sono tenute delle manifestazioni di protesta contro lo svolgimento dell’evento musicale Eurovision 2019 in Israele. Le proteste contro la detenzione dell'Eurovisione in Israele. Circa una dozzina di attivisti filo-palestinesi hanno tenuto un sit-in davanti alla struttura dove si terrà il concorso musicale.

LEGGI ANCHE: La Palestina chiede a Israele di fermare gli attacchi nella Striscia di Gaza

Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
LIVE
Заголовок открываемого материала
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала