Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Di Maio: se Lega frena su dl Famiglia cerca pretesto per crisi

© REUTERS / Yara NardiLuigi Di Maio
Luigi Di Maio - Sputnik Italia
Seguici su
Il leader politico del M5s ha dichiarato che il governo deve andare avanti e fare le cose per gli italiani. Però se sull’aiuto alle famiglie non ci si trova il consenso, la situazione potrebbe peggiorare.

“Nel governo possiamo dividerci su tutto, ma non sull’aiuto alle famiglie, sul sostegno alla crescita demografica. Allora sul decreto famiglia si gioca la tenuta del governo: se si vuole rompere anche su questo, allora si stanno cercando pretesti, per come la vedo io”. Così il vicepremier e capo politico del M5s Luigi Di Maio, in una conferenza stampa a Torino, a proposito delle tensioni con la Lega sul decreto che stanzia un miliardo di euro a sostegno della famiglia.

“Per me il governo deve andare avanti – ha aggiunto Di Maio – ma solo se si fanno cose per gli italiani. Che senso ha un governo che non fa velocemente un decreto che dà un miliardo di euro di sostegno alle famiglie? Un conto è contribuire ad un decreto, un conto è rallentare per non farlo arrivare in Cdm. Io vedo ostruzionismo, non ‘costruzionismo’. Una cosa è aiutare, un’altra è rallentarne l’iter. Spero non ci siano rotture, ma se mi si impedisce perfino di fare un decreto per la famiglia, allora vuole dire che si vuole andare sempre e comunque contro il M5s e contro quello che fa”.

LEGGI ANCHE: Berlusconi: Salvini stufo di M5s, sue parole molto chiare

Precedentemente il leader del M5s Luigi Di Maio e il capo del Carroccio Matteo Salvini non si trovavano d'accordo su diverse questioni: come la Tav; norme su "Salva Roma"; "cannabis light".

Fonte: Askanews

Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала