Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Polonia stima a un trilione di dollari l’indennità di guerra della Germania

© AFP 2021 / BARTOSZ SIEDLIK La bandiera della Polonia
La bandiera della Polonia - Sputnik Italia
Seguici su
La somma che Varsavia potrebbe chiedere a Berlino come risarcimento dei danni causati durante la Seconda Guerra Mondiale è stimata intorno a un trilione di dollari, afferma Arkadiusz Mularczyk, leader del gruppo parlamentare polacco sull’indennità di guerra.

Secondo quando dice Mularczyk il documento che valuta le perdute sofferte dalla Polonia durante la Seconda Guerra Mondiale sarà a breve dato al presidente Andrzej Duda e al primo ministro Mateusz Morawiecki.

“Saranno i capi della nostra nazione a decidere cosa farne di questo documento. Io personalmente credo che sarebbe una bella idea renderlo pubblico il 1 settembre del 2019, in occasione dell'80esimo anniversario dell’aggressione della Germania di Hitler nei confronti della Polonia”, ha detto il deputato.

Mularczyk ha inoltre sottolineato che per ora non vuole rivelare la somma totale dei danni che figura nel rapporto, ma che la stima è significativamente superiore a quella fatta subito dopo la guerra. Nel rapporto del 1947 si parlava di perdite pari a 48 miliardi di dollari (circa 850 miliardi di dollari secondo i tassi di cambio attuali).

Alla domanda se la somma dei danni indicata nel rapporto preparato dal suo team sia superiore al trilione di dollari Mularczyk ha risposto “ci siete vicini”.

Monete in euro - Sputnik Italia
Polonia, politico commenta la possibile transizione all'euro

Il presidente polacco Andrzej Duda aveva precedentemente dichiarato che la questione dell’indennità di guerra da parte della Germania relativamente ai danni causati durante la Seconda Guerra Mondiale non era ancora stata chiusa.

Il governo tedesco ha più volte dichiarato che non è intenzionato a effettuare pagamenti in favore della Polonia: Berlino ritiene che i risarcimenti effettuati siano sufficienti e che non ci sia motivo di mettere in dubbio il rifiuto da parte della Polonia di ottenere ulteriori pagamenti, risalente al 1953.

Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
LIVE
Заголовок открываемого материала
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала