Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Zuckerberg dice no allo smembramento di Facebook

Seguici su
Il numero uno di Facebook Mark Zuckerberg che oltre al celebre social network controlla Instagram, il messenger di WhatsApp ed altri servizi, si è schierato contro lo spacchettamento della governance della società.

In precedenza il New York Times aveva pubblicato un articolo del co-fondatore del social network Chris Hughes, in cui chiedeva di dividere Facebook per la notevole influenza del suo proprietario, in particolare sui sentimenti degli elettori. Inoltre Hughes si era espresso a favore dell'istituzione di un'autorità di vigilanza nel campo tecnologico.

"Quando ho letto quello che ha scritto, ho pensato innanzitutto che la sua proposta non avrebbe facilitato la risoluzione di questi problemi. Penso che se ti preoccupi della democrazia e delle elezioni, ti piacerebbe avere un'azienda come la nostra che possa investire miliardi dollari all'anno nello sviluppo di nuovi mezzi per contrastare le ingerenze nelle elezioni", - ha dichiarato Zuckerberg in un'intervista con France Info.

Allo stesso tempo il proprietario di Facebook ha preso atto della presenza di veri problemi relativi a contenuti dannosi.

"E' reale il problema di contenuti dannosi, così come il modo di trovare un equilibrio tra libertà di espressione e sicurezza, scongiurare interferenze nelle elezioni, proteggere i dati personali", ha detto Zuckerberg.

Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
LIVE
Заголовок открываемого материала
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала