Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Trump esorta la Cina a firmare al più presto accordo commerciale

© AP Photo / Alex BrandonPresident Donald Trump speaks during an event to salute U.S. Immigration and Customs Enforcement (ICE) officers and U.S. Customs and Border Protection (CBP) agents in the East Room of the White House in Washington, Monday, Aug. 20, 2018
President Donald Trump speaks during an event to salute U.S. Immigration and Customs Enforcement (ICE) officers and U.S. Customs and Border Protection (CBP) agents in the East Room of the White House in Washington, Monday, Aug. 20, 2018 - Sputnik Italia
Seguici su
Il presidente americano Donald Trump ha consigliato alla Cina di non aspettare le elezioni presidenziali del 2020 che si svolgeranno negli Stati Uniti per firmare un accordo commerciale tra i due Paesi.

La prossima tornata dei negoziati sul commercio tra Stati Uniti e Cina si è conclusa questa settimana a Washington senza successo, sullo sfondo di un nuovo aumento dei dazi alle importazioni in America delle merci cinesi. Le nuove aliquote doganali incideranno sulle importazioni statunitensi per 300 miliardi $ all'anno.

"Penso che la Cina abbia ritenuto di averle prese così duramente nelle recenti trattative che potrebbe aspettare fino alle prossime elezioni del 2020 e vedere se saranno fortunati e vincerà il candidato dei democratici", ha twittato Trump.

"In questo caso continuerebbero a derubare gli Stati Uniti di 500 miliardi di dollari all'anno", ha aggiunto Trump, riferendosi alla dimensione del deficit commerciale degli Stati Uniti con la Cina.

​"L'unico problema è che sanno che vincerò (migliori dati sull'economia e l'occupazione nella storia degli Stati Uniti e molto altro), se l'accordo verrà siglato nel mio secondo mandato, sarà molto peggio per loro", ha aggiunto Trump.

​L'inquilino della Casa Bianca ha concluso che per le autorità cinesi "sarebbe saggio agire subito", nonostante gli "piaccia collezionare dazi pesanti".

In precedenza Trump ha detto che i colloqui commerciali con la Cina stanno procedendo “in modo molto congeniale” nonostante la decisione della sua amministrazione di imporre tariffe del 25% su 200 miliardi di dollari di merci cinesi, aggiungendo che non c’era bisogno di correre a un accordo finale.

Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
LIVE
Заголовок открываемого материала
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала