Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Gran Bretagna, Germania e Francia contro le nuove sanzioni USA all’Iran

© AP Photo / Iranian Presidency OfficeIl presidente iraniano Hassan Rouhani interviene per la TV
Il presidente iraniano Hassan Rouhani interviene per la TV - Sputnik Italia
Seguici su
Le tre potenze respingono anche l’ultimatum imposto da Teheran sull’accordo sul nucleare.

I tre membri europei dell’ONU Gran Bretagna, Germania e Francia si sono espressi contro alle nuove sanzioni degli Stati Uniti nei confronti dell’Iran. I tre paesi hanno inoltre respinto l’ultimatum dell’Iran sull’accordo sul nucleare (Piano d'azione congiunto globale, PACG), come riportato dal comunicato congiunto dei tre paesi diffuso giovedì.

“Respingiamo qualsiasi ultimatum e valuteremo l’esecuzione da parte dell’Iran dell’accordo in base alle azioni del paese rispetto ai suoi obblighi sul nucleare stabiliti dal PACG e dall’Accordo sulla non diffusione dell’arma nucleare ”, si legge nel comunicato.

“Inoltre ricordiamo che l’AIEA [Agenzia internazionale per l'energia atomica, ndr] ha un ruolo fondamentale nel monitoring e nel controllo dell’esecuzione da parte dell’Iran dei suoi doveri relativi al programma nucleare”.

“Abbiamo appreso con grande preoccupazione delle dichiarazioni dell’Iran sui propri doveri relativi al PACG. Restiamo fedeli al mantenimento e alla totale realizzazione del documento che è un traguardo fondamentale nell’architettura globale della non diffusione [del nucleare, ndr], cosa che corrisponde agli interessi della sicurezza di tutti".

Президент Ирана Хасан Рухани выступает на церемонии, посвященной празднованию Дня Армии Исламской Республики Иран - Sputnik Italia
Iran sospende parte dei suoi obblighi dell'accordo nucleare

"Esortiamo fermamente l’Iran a continuare ad assolvere ai suoi doveri stabiliti dal PACG nella loro totalità come ha fatto fino a questo momento e a trattenersi dal compiere qualsiasi nuovo passo verso un peggioramento della situazione”, si dice nel documento.

“Ricordiamo che siamo fermamente intenzionati ad attenerci ai nostri obblighi stabiliti dall’accordo per quanto riguarda la rimozione delle sanzioni per il bene del popolo iraniano. Siamo dispiaciuti per l’introduzione da parte degli USA di nuove sanzioni contro l’Iran, conseguente alla loro uscita dal PACG”, riporta il comunicato.

Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала