Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Maduro: USA hanno bisogno delle risorse naturali del Venezuela

© Sputnik . Stringer / Vai alla galleria fotograficaL'intervento del presidente venezuelano Nicolas Maduro a Caracas.
L'intervento del presidente venezuelano Nicolas Maduro a Caracas.  - Sputnik Italia
Seguici su
Il presidente venezuelano Nicolas Maduro ritiene che gli Stati Uniti abbiano bisogno delle risorse naturali del suo paese, come petrolio e gas.

"Quello che Trump sta cercando in Venezuela è il petrolio venezuelano, la ricchezza del Venezuela: oro, gas, diamanti e altre risorse naturali", ha detto Maduro a RT.

Il leader venezuelano ha detto che non è interessato a come finirà questa storia. Tuttavia, ha notato che non sarebbe entrato nella storia del paese come un traditore.

"Prego che il mio paese non subisca l'intervento militare degli americani, non ci sarà alcuna guerra, un intervento militare in Venezuela, ma questo non significa che non ci stiamo preparando a difendere la nostra terra... Io uso tutti i mezzi di comunicazione per chiedere al mondo intero di condannare la follia di Donald Trump, il Venezuela non si arrenderà mai", ha aggiunto Maduro.


Bandiera del Venezuela - Sputnik Italia
Venezuela avvia processo penale contro 7 politici dell’opposizione per alto tradimento
L'opposizione del Venezuela il 30 aprile ha tentato un colpo di stato. Il capo del parlamento Juan Guaidó, che si è dichiarato illegalmente presidente a interim, e i suoi sostenitori si sono radunati a Caracas davanti alla base militare di Carlota. In precedenza, Guaidó ha invitato il popolo del Venezuela e l'esercito a scendere in strada per completare l'Operazione Freedom per rovesciare il presidente legittimo, Nicolas Maduro. Il Capo dello Stato e il ministro della Difesa hanno dichiarato la lealtà delle forze armate alle autorità legittime. Le autorità hanno successivamente annunciato il fallimento del tentativo di colpo di stato e Maduro ha ordinato d'iniziare a indagare sugli eventi del 30 aprile.

In Venezuela, il 21 gennaio, sono iniziate le proteste di massa contro il presidente Maduro poco dopo il suo giuramento. Un certo numero di paesi occidentali, guidati dagli Stati Uniti, hanno riconosciuto Guaidó come presidente a interim. A sua volta, Maduro ha definito il capo del parlamento un fantoccio degli Stati Uniti. La Russia, la Cina, la Turchia e un certo numero di altri paesi hanno sostenuto Maduro come presidente legittimo.

Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала