Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Creato algoritmo in grado di diagnosticare la depressione nei bambini

CC0 / / Bambina fa colazione
Bambina fa colazione - Sputnik Italia
Seguici su
L’ansia e la depressione sono dei mali che non affliggono solo gli adulti ma anche i bambini in età precoce. Degli scienziati hanno sviluppato uno strumento di diagnostica sulla base dell’intelligenza artificiale in grado di diagnosticare eventuali disturbi meglio dei medici.

I disturbi della salute mentale in età adulta spesso nascono durante l'infanzia, ma in questo momento della vita i bambini spesso non vengono visitati adeguatamente. E i genitori non prendono sempre sul serio i sintomi dell'ansia. Ora gli scienziati hanno creato uno strumento diagnostico obiettivo basato sull'intelligenza artificiale, che, secondo il linguaggio del bambino, determina i segni di possibili problemi.

I segni di ansia e depressione nei bambini vengono definiti disturbi interiorizzanti. Si ritiene che un bambino su cinque soffra di questi problemi in diverse forme.

Gli scienziati hanno condotto uno studio con 71 bambini di età compresa tra tre e otto anni. Il lavoro è stato pubblicato sul sito web dell'Università del Vermont (USA).

I partecipanti hanno dovuto raccontare una storia di tre minuti in condizioni di stress elevato: sono stati giudicati da un giudice severo, che ha dato solo un feedback neutro o negativo. Inoltre, la storia è stata interrotta più volte con un segnale sonoro.

Depressione - Sputnik Italia
Depressione in giovinezza porta a smemoratezza nella vecchiaia

L'algoritmo sviluppato dagli scienziati potrebbe diagnosticare disturbi con una precisione di circa l'80% solo dal discorso del bambino.

I risultati sono stati confermati dopo un esame standard condotto da un medico.

L'algoritmo identifica alcune caratteristiche del discorso del bambino. Per fare questo, a volte bastano pochi secondi di registrazione audio, sottolineano gli scienziati.

I ricercatori ritengono che il metodo abbia il potenziale per identificare anche i sintomi minori che non sono ancora evidenti ai genitori. Il team ora progetta di convertire l'algoritmo in uno strumento di diagnostica clinica e forse sarà implementato come app per smartphone.

Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
LIVE
Заголовок открываемого материала
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала