Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

WSJ: piano di opposizione venezuelana per rovesciare Maduro è fallito all'ultimo momento

© Sputnik . Stringer / Vai alla galleria fotograficaNicolas Maduro all'azione di sostegno, Caracas, Venezuela
Nicolas Maduro all'azione di sostegno, Caracas, Venezuela - Sputnik Italia
Seguici su
L'accordo è fallito il 30 aprile per motivi non identificati, riporta il giornale.

I leader dell'opposizione venezuelana avevano raggiunto questa settimana un accordo con persone appartenenti all’Entourage del presidente della Repubblica, Nicolas Maduro, sulla sua destituzione, ma i loro piani sono falliti all'ultimo momento. Lo afferma in un articolo pubblicato venerdì il Wall Street Journal.

Secondo le fonti della pubblicazione, negli ultimi due mesi, i rappresentanti dell'opposizione guidati da Juan Guaido "si sono incontrati con alti funzionari", compresi membri dell'esercito della repubblica. Hanno "cercato di ottenere un accordo per un pacifico trasferimento di potere". Secondo il quotidiano, "gli incontri si sono svolti a Panama, nella Repubblica Dominicana e nella capitale della Colombia".

"Sebbene inizialmente le posizioni fossero contrastanti, si erano accordati su un punto: che Maduro doveva essere destituito", afferma l'articolo. Secondo la pubblicazione, è stato concordato che i militari avrebbero smesso di sostenere Maduro dopo il relativo ordine del tribunale. Il ministro della Difesa venezuelano Vladimir Padrino Lopez avrebbe acconsentito a questo.

Come risulta dalla pubblicazione, "l'accordo è fallito martedì per motivi non identificati". Secondo una versione, ciò era dovuto al fatto che Guaido e un altro leader dell'opposizione venezuelana, Leopoldo Lopez, hanno fatto un appello pubblico per una rivolta. Dopo di ciò, presumibilmente le persone dall'entourage di Maduro hanno abbandonato le loro precedenti intenzioni.

"Leopoldo ha agito molto rapidamente, e abbiamo perso un'occasione unica per convincere i militari venezuelani a rimuovere Maduro dal potere", ha detto una delle fonti del giornale tra i rappresentanti dell'opposizione.

L'Associated Press ha riferito, citando fonti, che una delle ragioni del fallimento dei piani di Washington di rovesciare Maduro potrebbe essere stata la decisione presa dall'amministrazione del presidente degli Stati Uniti Donald Trump nel maggio 2017. Infatti il capo della guardia presidenziale venezuelana, Ivan Hernandez, aveva fatto appello alle autorità americane per concedere a lui e alla sua famiglia un visto per mandare suo figlio a curarsi a Boston, nel Massachusetts. Washington ha però rifiutato il visto a Hernandez, come nota l'agenzia, così gli Stati Uniti hanno perso l'opportunità di "stabilire un canale di comunicazione" con i militari.

Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
LIVE
Заголовок открываемого материала
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала