Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Pompeo invia video messaggio al popolo venezuelano: è giunta l'ora della transizione

© AFP 2021 / Andrew Caballero-ReynoldsMike Pompeo
Mike Pompeo - Sputnik Italia
Seguici su
Oggi il segretario di Stato americano, Mike Pompeo, ha twittato un video messaggio rivolto al popolo venezuelano in cui afferma che è arrivato momento del cambio di potere, sottolineando che gli Stati Uniti saranno al suo fianco "ad ogni passo del cammino".

“Il mio messaggio al popolo venezuelano è chiaro: gli Stati Uniti sono fermamente con voi nella vostra ricerca di libertà e democrazia. Il vostro coraggio e la vostra voce metteranno il Venezuela sulla strada della libertà e della prosperità, e noi collaboreremo con voi ad ogni passo del cammino”, ha scritto Pompeo.

In precedenza, Pompeo ha confermato che gli Stati Uniti faranno tutto il possibile per garantire la sicurezza al leader dell'opposizione venezuelana Juan Guaidó.

Allo stesso tempo, il Pompeo ha rifiutato di rivelare in quale modo gli Stati Uniti intendono garantire la sicurezza a Guaidó in Venezuela, e ha ribadito che Washington e i suoi alleati sono pronti a reagire prontamente nel caso in cui Guaidò dovesse trovarsi in pericolo.


Il 30 aprile Juan Guaidó, circondato da persone in uniforme militare, è apparso in un video in cui esortava i militari a ribellarsi e rivoltare il presidente Nicolás Maduro. Il politico ha dichiarato che l’esercito si è schierato dalla sua parte e che è giunta “la fase finale dell’operazione Libertà”. Nel video oltre a Guaidó è apparso un altro influente politico dell’opposizione, Leopoldo Lopez, che prima si trovava in stato d’arresto e, secondo le sue stesse parole, è stato liberato dai militari.

Il segretario di Stato statunitense Mike Pompeo - Sputnik Italia
Pompeo: i lanciamissili russi non ostacoleranno l'intervento militare USA in Venezuela

Qualche ora dopo la pubblicazione del video messaggio di Guaidó, Maduro ha affermato di aver parlato con i comandanti di diverse unità strutturali (REDI e ZODI), che gli hanno mostrato la loro "completa fedeltà" e assicurato che resteranno fedeli al Popolo, alla Costituzione e alla Patria.

Il 21 gennaio sono iniziate proteste di massa in Venezuela contro l'attuale presidente del paese, Nicolas Maduro. Il 23 gennaio, il capo dell'Assemblea nazionale di opposizione, Juan Guaidó, si è proclamato l'attuale presidente del Venezuela, ed è stato immediatamente riconosciuto dagli Stati Uniti e da un certo numero di paesi dell'America Latina.

Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала