Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Gorbaciov commenta il colloquio telefonico tra Trump e Putin

© AP Photo / Alexander ZemlianichenkoMikhail Gorbacev
Mikhail Gorbacev - Sputnik Italia
Seguici su
Il recente colloquio telefonico tra il presidente russo, Vladimir Putin, e il presidente degli Stati Uniti, Donald Trump, non è esattamente ciò che dovrebbe esistere nei rapporti tra due grandi potenze, ma è comunque importante. Lo ha dichiarato oggi a Sputnik l'ex presidente dell'URSS Mikhail Gorbaciov.

"Questo non è esattamente ciò che dovrebbe esistere nei rapporti tra due grandi potenze, ma è comunque importante: è un dialogo", ha detto Gorbaciov.

Egli ha inoltre sottolineato che il colloquio telefonico è avvenuto su iniziativa di Trump.

"I temi della conversazione sono marcati. Sono certo che il presidente russo ha riferito a Donald Trump la posizione della Russia su tutti questi temi. E ha rivolto la sua attenzione alla dichiarazione pubblica di Donald Trump sul fatto che le relazioni tra i nostri paesi hanno un grande potenziale. Senza dubbio è così", ha spiegato Gorbaciov.

Oggi Trump ha scritto su Twitter di avere avuto una "lunga e ottima conversazione" con Putin. La Casa Bianca ha fatto sapere che Trump e Putin hanno discusso della questione nucleare, della Corea del Nord, del Venezuela, dell'Ucraina, di commercio e della relazione Mueller.

Donald Trump - Sputnik Italia
Trump dopo telefonata a Putin: straordinario potenziale per grandi legami con la Russia

Ieri, a margine del colloquio telefonico con Putin, Trump ha riferito ai giornalisti che il presidente russo gli ha assicurato che la Russia “non sta cercando affatto di essere coinvolta in Venezuela” e che “gli piacerebbe che accadesse qualcosa di positivo” in quel paese.

Le relazioni tra Russia e Stati Uniti si sono deteriorate all'inizio del 2014, all'indomani del colpo di stato in Ucraina e il referendum in Crimea, che ha portato all'ingresso della penisola nella Federazione Russa. Mosca ha espresso preoccupazione per le sanzioni statunitensi, per l'accumulo delle forze NATO nell'Europa dell'est vicino i confini della Russia e per l'installazione dei componenti dello scudo missilistico in Romania e Polonia. Le due potenze hanno anche espresso disaccordi su Siria, Libia e Venezuela.

Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала