Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Venezuela, l'esercito resta dalla parte di Maduro

© Sputnik . Sergey Mamontov / Vai alla galleria fotograficaVladimir Padrino López, ministro Difesa del Venezuela
Vladimir Padrino López, ministro Difesa del Venezuela - Sputnik Italia
Seguici su
L'esercito venezuelano rimane fedele al presidente legittimo Nicolas Maduro, dopo che il leader dell'opposizione Juan Guaidò ha invitato il popolo e i militari a portare a termine il rovesciamento del suo governo. Lo ha dichiarato oggi su Twitter il ministro della difesa venezuelano Vladimir Padrino.

Egli ha osservato che la situazione nelle caserme e nelle basi militari è rimasta normale e non si sono registrati casi di insubordinazione. I militari hanno respinto gli appelli alla rivolta, ha aggiunto Padrino, e promettono di proteggere l'ordine e la pace nel paese.

"I leader pseudo-politici che si sono messi alla testa di questo movimento sovversivo hanno usato la polizia militare e armata per creare panico e terrore", ha detto il ministro.


In precedenza Maduro ha affermato di aver parlato con i comandanti di diverse unità strutturali (REDI e ZODI), che gli hanno mostrato la loro "completa fedeltà" e assicurato che resteranno fedeli al Popolo, alla Costituzione e alla Patria.

Il ministro Esteri del Venezuela Jorge Arreaza - Sputnik Italia
Venezuela, Arreaza: Pence ammette di essere responsabile del tentato golpe

Il 30 aprile Juan Guaidó, circondato da persone in uniforme militare, è apparso in un video in cui esortava i militari a ribellarsi e rivoltare il presidente Nicolás Maduro. Il politico ha dichiarato che l’esercito si è schierato dalla sua parte e che è giunta “la fase finale dell’operazione Libertà”. Nel video oltre a Guaidó è apparso un altro influente politico dell’opposizione, Leopoldo Lopez, che prima si trovava in stato d’arresto e, secondo le sue stesse parole, è stato liberato dai militari.

La vicenda ha avuto luogo vicino alla base aerea di La Carlota nella capitale Caracas. Il Ministro dell’Informazione del Venezuela Jorge Rodriguez aveva precedentemente comunicato che proprio in questo luogo si era raccolto il gruppo di militari in rivolta.

In risposta il ministero degli Esteri russo, attraverso una nota ufficiale, ha fatto appello alla comunità internazionale per sostenere lo sviluppo pacifico della situazione in Venezuela.

Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
LIVE
Заголовок открываемого материала
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала