Pompeo: gli USA non intendono cambiare il regime in Iran attraverso l'intervento militare

© AP Photo / J. Scott ApplewhiteIl segretario di Stato statunitense Mike Pompeo
Il segretario di Stato statunitense Mike Pompeo - Sputnik Italia
Seguici suTelegram
Il segretario di stato americano Mike Pompeo, durante una riunione a porte chiuse con i rappresentati della comunità iraniana negli Stati Uniti, ha affermato che Washington non intende cambiare il regime in Iran attraverso l'intervento militare diretto. Lo riporta oggi il giornale online Axios, citando fonti presenti alla riunione.

La riunione si è tenuta a Dallas, in Texas, lo scorso lunedì. Alla domanda su quali passi intenderà intraprendere Washington se il regime in Iran non cambierà, egli ha spiegato che le autorità statunitensi non stanno cercando di cambiare il regime iraniano e non intendono intervenire coattivamente negli affari iraniani. Quando a Pompeo fu chiesto se gli Stati Uniti prevedono un possibile colpo di stato in Iran, egli ha chiarito che non avrebbe risposto a questa domanda.

Escludendo l'intervento militare, Pompeo ha sottolineato che è nell'interesse degli Stati Uniti che l'Iran sia governato da un gruppo non rivoluzionario. Egli, inoltre, non ha dato nessuna garanzia che le sanzioni non danneggerenno la popolazione iraniana.

In seguito al ritiro, nel maggio del 2018, degli Stati Uniti dal patto sul nucleare iraniano e al successivo inasprimento del regime di sanzioni, l'economia iraniana ha dovuto affrontare seri problemi nel settore bancario. Sotto la pressione di Washington, Teheran è stata disconnesso dal sistema di pagamento internazionale SWIFT, ostacolando seriamentei rapporti finanziari delle imprese iraniane con i partner stranieri. In risposta, nel gennaio 2019, Berlino, Londra e Parigi hanno annunciato la creazione di un meccanismo speciale per le transazioni con l'Iran, che consente loro di mantenere i rapporti commerciali aggirando le sanzioni statunitensi. A tal fine, una società di progetto denominata INSTEX (strumento per il supporto degli scambi commerciali) è stata registrata in Francia con la partecipazione di Regno Unito e Germania.

Notizie
0
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала