Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Le anatre della CIA: la Casa Bianca spaventata dalle foto delle “vittime” a Salisbury

© AP Photo / Carolyn KasterCIA
CIA - Sputnik Italia
Seguici su
La direttrice della CIA Gina Haspel ha convinto il presidente Donald Trump ad espellere diplomatici russi con l'aiuto di falsi scatti di bambini e anatre colpite dal “novichok”, scrive il Guardian.

È stato rilevato che, nel dipartimento per la salute pubblica della contea di Wiltshire, è stato confermato che bambini e anatre non sono stati colpiti dall'attacco chimico a Salisbury compiuto contro l’ex agente Sergey Skripal.

Il giornale ricorda che in precedenza il quotidiano americano New York Times ha detto che il presidente Donald Trump non ha subito accettato di espellere i diplomatici russi, relegando la vicenda a un gioco di spionaggio. Ha cambiato idea il capo della Casa Bianca solo dopo che la direttrice della CIA gli ha mostrato le foto di bambini ricoverati in ospedale per essere entrati in contatto con il “novichok”, e foto di anatre morte a causa del lavoro degli agenti russi.

Polizia sta di fronte alla casa dell'ex 007 russo Sergei Skripal - Sputnik Italia
Esperto: la dose di "novichok" di cui parla l'OPAC avrebbe ucciso l'intera Salisbury

A conclusione dell'incontro il presidente ha accettato la “variante dura" ed ha espulso 60 diplomatici russi. Tuttavia, come sottolinea il Guardian, le informazione non coincidono con le conseguenze presunte dell’attacco a Skripal, hanno riferito le autorità.

Per lungo tempo, il destino delle anatre che abitavano vicino al luogo di ricovero di Skripal è stato oggetto di speculazione. Ma nei volatili morti non è stata trovata traccia di sostanza chimica.

“Non ci sono altre vittime, ad eccezione di quelle di cui si è raccontato in precedenza. L'incidente non ha avuto effetti sulla fauna selvatica, nessuno dei bambini ammalati è stato esposto alla sostanza” si legge sul Guardian che cita le parole del capo del dipartimento della sanità pubblica di Wiltshire, Tracy Dashkevich.

Le informazioni sono state confermate anche all'ospedale della contea di Salisbury. Secondo il rappresentante dell'istituzione, non c’è alcun bambino con sintomi di avvelenamento.

Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала