Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Il pronipote di Stalin definisce "degenerati" i russi che giustificano la repressione

Seguici su
Il pronipote del defunto leader dell'URSS Iosif Stalin, Jacob Dzhugashvili, commentando i risultati di un sondaggio sulle azioni del suo antenato, ha definito “degenerati” i russi che considerano normale la repressione.

Dzhugashvili si è detto sconvolto leggendo che il 46% dei russi considera normale la repressione condotta da Stalin durante l'Unione Sovietica.

"La bugia antistalinista e antisovietica ha trasformato la gente in individui degenerati e moralmente corrotti", ha spiegato Dzhugashvili.

Egli è rimasto sorpreso dal fatto che quasi la metà dei russi intervistati ritiene che per raggiungere obiettivi ambiziosi sia legito commettere crimini da parte di chi invece il crimine dovrebbe combatterlo.

Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
LIVE
Заголовок открываемого материала
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала