Un muro impenetrabile: l’esercito russo confonde i proiettili nemici

© Sputnik . Maksim Bogodvid / Vai alla galleria fotograficaRtut-BM, il sistema di lotta radio-elettronica più all’avanguardia
Rtut-BM, il sistema di lotta radio-elettronica più all’avanguardia - Sputnik Italia
Seguici suTelegram
Una cupola difensiva di 500.000 m2, distruzione di missili e proiettili a distanza di sicurezza, una elevata mobilità e semplicità di impiego: l’esercito russo avrà presto a disposizione gli SPR-2M Rtut-BM, i sistemi di lotta radio-elettronica più all’avanguardia.

Questo sistema non è l’unico prodotto del comparto di ingegneria militare russo nell’ambito della guerra radio-elettronica. Sputnik vi parla dei sistemi più potenti di cui dispongono i militari.

Reazione esplosiva

F-35B - Sputnik Italia
Media: acquisto S-400 da parte di Ankara può declassificare la tecnologia degli F-35

I primi sistemi Rtut-BM sono entrati negli armamenti nel 2013. Questo sistema è la versione ammodernata degli Rtut-BM degli anni ’80. Il suo compito principale è difendere le posizioni delle truppe dai missili guidati e dai proiettili d’artiglieria mediante spolette di prossimità.

Il sistema di guerra radio-elettronica è collocato sul cingolato MT-LB. I Rtut-BM rilevano i proiettili nemici in avvicinamento, determinano la frequenza della spoletta e inviano in direzione del dispositivo un segnale identico ma di potenza superiore in modo da ingannarlo. Il proiettile, dunque, non riesce a raggiungere il bersaglio. Per creare quest’interferenza servono solo alcuni millisecondi. Il sistema agisce in maniera automatica, a comandare il mezzo vi sono due persone e per dispiegare il sistema servono non più di 10 minuti.

Un sistema Rtut è ricoperto da una cupola difensiva di 500.000 m2. Inoltre, il sistema smorza le frequenze sulle quali l’avversario mantiene il collegamento radio.

Un altro sistema moderno di guerra radio-elettronica è il Krasukha. Le sue caratteristiche tattico-tecniche sono segretate, ma è noto che il Krasukha sia in grado di reprimere droni e radar del sistema aviotrasportato AWACS del nemico. In futuro questi sistemi riusciranno a contrastare gli attacchi a quote molto elevate e anche nello spazio: infatti, stanno imparando a smorzare i satelliti-spia e a creare intorno a sé una zona morta impenetrabile ai mezzi di intelligence del nemico.

Protezione invisibile

Caccia russo Su-34 in volo - Sputnik Italia
Pubblicato video atterraggio del Su-34 a bassa visibilità con strumentazione

La guerra radio-elettronica, sempre più complessa nei combattimenti odierni, non è solo terrestre, ma anche aerea. Probabilmente il sistema russo più noto di guerra radio-elettronica aviotrasportata è Khibin che è entrato negli armamenti dell’Aeronautica militare russa nel 2014. È stato messo a punto appositamente per il caccia Su-34. Il sistema è stato impiegato sia durante addestramenti effettuati in Russia sia durante i combattimenti in Siria.

I Khibiny vengono posizionati alle estremità delle ali e garantiscono una protezione individuale del velivolo rendendolo di fatto invisibile ai radar nemici. Dunque, identificare e distruggere l’aereo diventa un compito ben più complesso. Anche se il nemico riuscisse a lanciare proiettili verso il velivolo, i Khibiny con buona probabilità riuscirebbero a confondere le componenti elettroniche dei missili e a modificarne la traiettoria.

Chi si occupa del progetto non si è fermato ai traguardi raggiunti. Infatti, dopo l’incidente dell’Il-20 in Siria la Concern Radio-Electronic Technologies ha annunciato la creazione di sistemi di difesa di bordo guidati che sfruttano nuovi principi fisici. In particolare, questi saranno in grado di creare delle barriere gassose che renderanno il velivolo invisibile ai missili del nemico su tutte le bande (infrarossa, laser, radio).

Atterraggio coatto

Carro armato T-90M - Sputnik Italia
National Interest: un proiettile russo letale per i più potenti carri armati americani

Un altro campo di applicazione della guerra radio-elettronica è la lotta agli aeromobili a pilotaggio remoto (APR). Questo mezzo di ricognizione e trasporto di piccole bombe viene usato sempre più spesso sia dagli eserciti regolari sia dai gruppi terroristici. I combattenti ritengono che gli APR siano convenienti, facili da utilizzare e che sia difficile determinare il loro punto di lancio. Il Ministero russo della Difesa ha più volte segnalato attacchi di massa effettuati da piccoli droni alla base area di Hmeimim in Siria. Gli ingegneri russi hanno dovuto in via eccezionale escogitare metodologie efficaci per contrastarli. I nuovi sistemi permettono di rilevare in anticipo gli APR, di colpirli con i sistemi di difesa contraerea e di farli atterrare in maniera coatta.

Ad esempio, il sistema Silok creato appositamente per il contrasto agli APR è il prodotto più all’avanguardia nel settore della guerra radio-elettronica: in maniera automatica rileva la presenza di droni, determina autonomamente le loro coordinate e poi, agendo sui loro canali di comando, ne altera i collegamenti e la telemetria.

Il sistema nautico di artiglieria antiaerea «Palma» - Sputnik Italia
I missili intelligenti non lo diventeranno mai, ma tutti teleguidati si

Va detto che nell’ultimo periodo ai soldati russi capita sempre più spesso di far atterrare i droni che entrano nello spazio aereo crimeano da parte ucraina. Secondo una fonte che opera nelle strutture di potere della repubblica, di norma si tratta di aeromobili messi insieme in maniera amatoriale con componenti stranieri. Come dimensioni e caratteristiche sono simili all’Orlan-10 russo.

Gli esperti hanno anche elaborato una determinata tattica di interazione tra i sistemi di difesa contraerea e di lotta radio-elettronica. Queste due tipologie di sistemi, infatti, non solo seguono gli APR nemici e li intercettano, ma ne decodificano anche il tragitto programmato e le missioni. Va detto che già qualche anno fa la distruzione degli APR era considerata prioritaria. Oggi vengono fatti atterrare in maniera coatta sempre più spesso, cosa che è decisamente più utile per ottenere preziose informazioni.

Notizie
0
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала