Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Parigi ricorda a Trump che il Brasile non può entrare nella NATO

© AP Photo / Evan VucciDonald Trump e Jair Bolsonaro nella Casa Bianca
Donald Trump e Jair Bolsonaro nella Casa Bianca - Sputnik Italia
Seguici su
La portavoce del ministero degli Esteri francese Agnes von der Mühl ha reagito all'invito del presidente americano al Brasile per entrare nella NATO.

Il presidente USA Donald Trump - Sputnik Italia
Trump non esclude di proporre al Brasile lo status di Paese membro della NATO
Secondo la rappresentante del dicastero diplomatico francese, "la NATO è un'alleanza di Stati vincolati da un trattato di sicurezza collettiva che stabilisce chiaramente il principio geografico di appartenenza (Trattato di Washington del 4 aprile 1949)". Tuttavia ha osservato che un Paese sudamericano potrebbe concludere un accordo di partnership con la NATO, seguendo l'esempio di Colombia, Australia, Nuova Zelanda e Corea del Sud, che contribuiscono alle missioni dell'Alleanza Atlantica. Sputnik ha parlato con il direttore della rivista mensile Le Monde Diplomatique ed esperto di America Latina Maurice Lemoine, che spiega la schietta reazione della Francia dicendo che Macron vuole prendere le distanze da "amicizie con forze non progressiste" e "conservatrici".

"È chiaro che esiste un'affinità ideologica tra Trump e la destra di Alvaro Uribe, Juan Manuel Santos, ed ora di Ivan Duque Marquez in Colombia del presidente brasiliano Jair Bolsonaro."

Il “trumpismo” sta diventando sempre più popolare in America Latina. I partiti di sinistra, che hanno governato in molti Paesi dopo il rovesciamento delle dittature militari, sono stati sostituiti da partiti di orientamento conservatore. A proposito di questa tendenza Maurice Lemoine parla di "cambiamento nell'equilibrio delle forze".

Jair Bolsonaro - Sputnik Italia
Presidente del Brasile annuncia possibilità di cooperazione militare con USA
Una chiara conferma di questa tendenza è l'avvento al potere di Jair Bolsonaro, più in linea con gli interessi degli Stati Uniti.

Il giornalista crede che l'America Latina stia mettendo fine ai traguardi degli ultimi anni e stia di nuovo, volontariamente o involontariamente, avvicinandosi agli Stati Uniti.

Secondo Maurice Lemoine, i paesi dell'America Latina hanno iniziato a condividere una visione del mondo obsoleta e semplicistica: "gli Stati Uniti e le forze conservatrici latinoamericane stanno tornando all'epoca della guerra fredda dichiarando nemici la Cina, la Russia, l'Iran e il Venezuela e professandosi dalla "parte del bene"."

Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала