Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Sondaggio: come le persone del mondo guardano alle sanzioni

© REUTERS / Yuya Shino/File PhotoDiverse monete del mondo
Diverse monete del mondo - Sputnik Italia
Seguici su
La metà degli intervistati in tutto il mondo ritiene che le sanzioni non siano uno strumento efficace per influenzare le politiche di altri paesi, secondo uno studio condotto dalla holding Romir, che è disponibile per Sputnik.

L'Associazione internazionale delle agenzie di ricerca indipendenti Gallup International (della quale fa parte Romir) ha chiesto ai suoi intervistati in 57 paesi (circa 46.000 persone sono state intervistate) di valutare l'efficacia delle sanzioni come strumento politico per influenzare i singoli paesi.

"Pertanto, quasi la metà dei partecipanti al sondaggio (47%) ritiene che le sanzioni non siano uno strumento efficace per influenzare le politiche di altri paesi: un intervistato su tre (33%) aderisce all'opinione opposta: il 20% non può dare una risposta definitiva a questa domanda" dice lo studio.

Maria Zakharova - Sputnik Italia
Ministero degli Esteri parla dei tentativi USA di spaventare la Russia con nuove sanzioni

L'Arabia Saudita (65% degli intervistati), l'India (59%) e il Brasile (55%) sono in testa in termini di numero d'intervistati che considerano l'uso delle sanzioni necessarie. L'Europa nel suo complesso ha un atteggiamento negativo nei confronti delle sanzioni: il 52% degli europei intervistati non li considera un efficace strumento politico.

"Solo il 26% dei residenti nell'Unione europea e il 28% dei residenti di altri paesi europei non sono d'accordo con la valutazione negativa delle sanzioni", ha affermato l'azienda.

In Russia, quasi la metà degli intervistati (46%) ritiene che le sanzioni siano inefficaci. E un terzo dei russi crede nella loro efficacia (34%). Gli Stati Uniti sulla questione delle sanzioni hanno mostrato una posizione simile: il 43% degli intervistati sostiene l'adozione di sanzioni nei confronti di alcuni paesi come strumento di pressione. Poco più di un terzo degli americani (36%) non condivide questa posizione.

Estrazione di petrolio - Sputnik Italia
Esperto: le sanzioni contro Iran e Venezuela hanno reso gli USA leader del petrolio

"Parlando di sanzioni, è ovvio che al momento questo strumento ha perso la sua efficacia: anche negli Stati Uniti, dove si applicano sanzioni più spesso, meno della metà dei residenti approva l'utilizzo di un metodo d'influenza simile su altri paesi.È sorprendente che l'Arabia Saudita, che recentemente sono sfuggiti a qualsiasi sanzione per l'omicidio di un giornalista, ha parlato a sostegno di loro.Vediamo una chiara tendenza che l'atteggiamento positivo dei cittadini del mondo verso le sanzioni nei rapporti internazionali continuerà a diminuire ", ha detto il vicepresidente di Gallup International, presidente della ENT Romir Andrey Milekhin.

Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала