Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

India, trovate larve di verme solitario nel cervello di un ragazzo

CC0 / Pixabay / Cervello umano
Cervello umano - Sputnik Italia
Seguici su
Un ragazzo di 18 anni è stato ricoverato a causa di convulsioni e forte mal di testa. La tac ha rivelato qualcosa di scioccante: il cervello del paziente era pieno di cisti, che si sono rivelate essere larve di taenia solium.

Un ulteriore esame ha rivelato che le larve erano presenti nella corteccia cerebrale, nel cervelletto e persino nel tronco cerebrale. Inoltre, un'ecografia ha rivelato la presenza di larve anche nel testicolo destro e nell'occhio destro del paziente.

A causa della massiccia presenza di parassiti, i medici non hanno potuto prescrivere farmaci antielmintici convenzionali. I medici hanno cercato di intervenire trattando il paziente con corticosteroidi e antiepilettici per ridurre l'infiammazione e le convulsioni. Tuttavia dopo due settimane il ragazzo è morto.

La neurocisticosi, come ogni altra infezione da parassiti, è, prima di tutto, un indicatore del basso tenore di vita, fuori da qualsiasi standard igienico-sanitario. Il più delle volte, l'infezione avviene attraverso il consumo di carne di maiale infetta non sufficientemente cotta o addirittura cruda. Le larve, presenti nella carne, una volta ingerite vengono trasportate attraverso il flusso sanguigno in tutto il corpo umano. La vittima del verme solitario potrebbe non manifestare alcun sintomo per anni, finché il parassita non si sviluppa tanto da causare una forte reazione infiammatoria.

Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала