Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Il Giappone ha definito le esercitazioni russe alle Curili inaccettabili

© Sputnik . Alexander Liskin / Vai alla galleria fotograficaRoccie dell'isola Shikotan, Isole Curili
Roccie dell'isola Shikotan, Isole Curili - Sputnik Italia
Seguici su
Tokyo ha presentato a Mosca le sue rimostranze a causa delle esercitazioni nelle Curili meridionali, le ritiene inaccettabili, ha detto il Ministero degli Esteri del Giappone.

Il dipartimento ha sottolineato che ritiene che "il problema delle isole settentrionali (il Giappone chiama così le isole Curili) e la decisione che le riguarda sono importanti, quindi il governo continuerà ostinatamente a negoziare con la Russia".

Gli insegnamenti della fanteria meccanizzata sono iniziati martedì. I militari hanno lavorato all’offensiva in condizioni difficili. Nelle manovre sono coinvolti circa 500 soldati e fino a 70 mezzi, tra cui carri armati.

Il dialogo tra Russia e Giappone per molti anni è stato offuscato dalla mancanza di un trattato di pace.

Il Giappone rivendica come proprie le isole Kunashiri, Shikotan, Iturup e Habomai, cita un trattato bilaterale sul commercio e sui confini del 1855. Il ritorno delle isole sotto l’autorità di Tokyo è una condizione dei risultati del trattato di pace con la Russia, che dopo la Seconda Guerra Mondiale non è stato firmato.

Nel 1956, URSS e Giappone hanno firmato una dichiarazione congiunta, in cui Mosca accetta di prendere in considerazione la possibilità di trasferire Habomai e Shikotan in condizioni di pace, il destino delle altre due isole non è stato menzionato. L'URSS si aspettava che il documento mettesse un punto alla discussione, il Giappone ha visto in ciò solo una parte della soluzione al problema. I negoziati successivi non hanno portato a nulla.

La posizione di Mosca è la seguente: le Curili meridionali sono entrate a far parte dell'URSS alla fine della Seconda Guerra Mondiale e su di esse vige la sovranità russa, il disegno internazionale è legale, non è soggetto a dubbio.

Nel mese di novembre, dopo l'incontro di Putin e Abe a Singapore, le parti hanno annunciato di accelerare il processo di negoziato per il Trattato di pace sulle isole. Di nuovo hanno deciso di tornare al documento del 1956, una severa concessione da parte del Giappone. I negoziati sono complicati però dal fatto che Tokyo supporta le sanzioni contro la Russia.

Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
LIVE
Заголовок открываемого материала
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала