Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Monza, cadavere murato, una siciliana assoldò i mafiosi

Seguici su
Il cadavere è dell'albanese Lamaj Astrid, 4 scomparso nel gennaio 2013 da Genova, aveva 41 anni.

Il cadavere è stato trovato a gennaio in una cavità nella parete di un'abitazione del residence "Villa degli Occhi" a Senago (Monza) durante i lavori di ristrutturazione.

Polizia italiana - Sputnik Italia
Catania, nasconde il cadavere del padre in un mobile ma si fa notare dai passanti

A commissionare l'omicidio è stata una donna di 64 anni, una commerciante di gioielli che aveva una relazione con la vittima che l'ha derubata e lasciata. La donna è stata fermata vicino all'aeroporto di Genova. Oltre a lei tre uomini, tutti italiani, sono stati fermati (e altri tre indagati) con l'accusa di aver ucciso e murato Astrid. I quattro sono stati individuati grazie a un'indagine dei carabinieri coordinati dalla Procura di Monza e fermati a Muggiò (Monza), Enna e Genova. Sono tutti legati alla criminalità organizzata.

I tre uomini sarebbero vicini alla mafia siciliana di Riesi, in provincia di Caltanissetta, sede di un mandamento legato a una famiglia mafiosa. Astrid aveva precedenti ed è stato identificato grazie a brandelli di abiti trovati ancora nella cavità. Secondo le indagini dei carabinieri, sarebbe stato ucciso per ritorsione, su ordine della sua ex compagna, siciliana residente a Genova.

"La donna non è pregiudicata ma ha conoscenze importanti nell’ambito della mafia di Riesi. Qualcuno poi ha dato l’ok e consentito l’omicidio, a quel punto c'è stata la preparazione e soggetti siciliani si sono recati a Milano per eseguirla", ha spiegato il maggiore che ha seguito le indagini.

Il proprietario dell’abitazione dentro cui sono stati rinvenuti i resti della vittima, nel complesso di pregio "Villa degli Occhi" di Senago è risultato totalmente estraneo ai fatti.

Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
LIVE
Заголовок открываемого материала
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала