Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

“Veleno”: diplomazia russa commenta accuse di Macron contro RT e Sputnik

© Sputnik . Aleksandr Wilf / Vai alla galleria fotograficaMaria Zakharova
Maria Zakharova - Sputnik Italia
Seguici su
La portavoce del ministero degli Esteri russo Maria Zakharova ha commentato la situazione intorno all'agenzia Sputnik e al canale Russia Today in Francia.

"Apparentemente in Francia si tratta di veleno sistematico nei confronti dei media russi: è impossibile da una parte lottare contro le fake news e la disinformazione e dall'altro avvelenare i media, non esiste".

Come riportato dal quotidiano Point all'inizio di febbraio, durante un incontro con i giornalisti francesi Emmanuel Macron ha affermato che Eric Drouet, uno dei leader del movimento dei gilet gialli, è "un prodotto dei social network".

Secondo il capo di Stato francese, i manifestanti ricevono raccomandazioni e consigli dall'estero e la loro attività è supportata da "account comprati nei social network e troll", inclusi RT e Sputnik.

Allora Maria Zakharova aveva ipotizzato che Point aveva potuto distorcere le parole di Macron. Il ministero degli Esteri russo aveva inviato una nota all'Ambasciata francese con la richiesta di commentare le dichiarazioni dell'inquilino dell'Eliseo.

Margarita Simonyan, direttrice di Sputnik e RT, a sua volta ha dichiarato che i media russi non hanno comprato account sui social network.

Ha notato che i gilet gialli amano davvero RT: i video delle proteste ottengono milioni di visualizzazioni, ed i corrispondenti del canale televisivo seguono le manifestazioni tra le ovazioni e gli applausi dei dimostranti.

Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала