Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Negli Stati Uniti hanno parlato dello Stato Islamico

CC0 / / A woman wearing a hijab
A woman wearing a hijab - Sputnik Italia
Seguici su
Il gruppo terroristico dello Stato Islamico si nasconde per tornare all'offensiva. Lo ha detto il capo del comando centrale delle forze armate Usa, il generale Joseph Votel.

Secondo lui, quello che avviene non è la resa dei terroristi prigionieri, ma “la decisione di garantire sicurezza delle loro famiglie”. Affluiti nel campo per sfollati e nascostisi in alcune zone, i militanti intendono mantenere il potenziale e aspettare il momento giusto per colpire di nuovo, ha detto Votel in un'audizione alla Camera dei rappresentanti del Congresso.

Il generale ha aggiunto che i residenti, che evacuano dai centri dove c’è l’ISIS, spesso rimangono radicalizzati.

"Dovremo continuare le operazioni contro questa diffusa organizzazione, contro i capofila, militanti, intermediari e, naturalmente, la loro contagiosa ideologia", ha sottolineato.

 

In precedenza, il 7 marzo ha riferito che le mogli dei militanti hanno litigato con i giornalisti e hanno detto che il gruppo continuerà a esistere. Prima il capo del Ministero degli Esteri russo Sergei Lavrov ha affermato che lo Stato Islamico è completamente distrutto, ma per parlare di vittoria sul terrorismo in Siria è presto.

In Siria dal 2011 c’è una situazione di stallo del Presidente Bashar Al-Assad contro i ribelli, il conflitto è diventato una vera e propria guerra civile. L’opposizione è sostenuta dagli Stati Uniti e i paesi europei, la Russia aiuta il governo di Assad.

Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
LIVE
Заголовок открываемого материала
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала