Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Conte: “Ho forti dubbi che l’Italia abbia bisogno della Tav”

© Sputnik . Aleksei Vitvitsky / Vai alla galleria fotograficaIl primo ministro italiano Giuseppe Conte al summit della NATO a Bruxelles.
Il primo ministro italiano Giuseppe Conte al summit della NATO a Bruxelles. - Sputnik Italia
Seguici su
L'unica strada è condividere i dubbi con la Francia e la Commissione europea.

“Io stesso nel vertice di stanotte ho espresso forti dubbi e perplessità su questa opera e lo ribadisco dopo averla studiata: non sono allo stato affatto convinto che questo progetto infrastrutturale sia quello di cui l’Italia ha bisogno. Il progetto risale a dieci anni fa e se oggi dovessimo cantierizzarlo non avrei dubbi, mi batterei perché non lo sia”.

Lo ha detto il premier Giuseppe Conte, in conferenza stampa a Palazzo Chigi, parlando della Tav.

Treno ad alta velocità (TAV) - Sputnik Italia
Salvini: meglio spendere per finire la Tav, l’Italia vada avanti
“Sono guidato esclusivamente dalla tutela degli interessi dei cittadini quale garante dell’interesse nazionale. Pretendo che questo metodo di lavoro sia perseguito sino alla fine, non accetterò deviazioni da questo percorso che muove dal contratto di governo e il contratto di governo ci impegna alla ridiscussione integrale del progetto. Se siamo qui e ci impegnamo e affatichiamo per ragionare è perché stiamo dando attuazione al contratto di governo”. “Altrimenti non ne staremo a parlare e lasceremmo che le cose vadano da sé avanti in un percorso già stabilito perché ci sono impegni, leggi e trattati approvati dal Parlamento”, ha aggiunto.

“Come proseguire? Me ne assumo la responsabilità alla luce dei forti dubbi sin qui emersi perché credo sia d’obbligo per chi si assume la responsabilità di una decisione che allo stato non appare convincente. Credo che l’unica strada sia procedere ad una interlocuzione con i partner, ovvero la Francia e la Commissione europea, per condividere i dubbi e le perplessità in ordine all’analisi costi benefici che abbiamo conseguito. Se ci sono rilievi, ci piacerà instaurare un dibattito con i nostri partner nell’opera”.

Fonte: Askanews

Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
LIVE
Заголовок открываемого материала
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала