Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Ministero degli Esteri russo su L'Espresso: media italiani seguono lo scenario USA

© Sputnik . Viktor TolochkoIl Ministero degli Esteri russo
Il Ministero degli Esteri russo - Sputnik Italia
Seguici su
I media italiani utilizzano la mitica minaccia "rodata" in USA riguardo l'intervento russo negli affari politici, ha detto il ministero degli Esteri russo riguardo la pubblicazione italiana del settimanale L'Espresso, sul presunto finanziamento al partito della Lega da parte di Rosneft.

Il Ministero degli Esteri russo presta attenzione al congiuntivo, utilizzato nell'articolo, "perché i dati precisi sulla conclusione di questo accordo gli autori dell'articolo non li hanno".

Matteo Salvini interviene durante la tradizionale riunione della Lega a Pontida, Italia - Sputnik Italia
Mosca: inchiesta de L'Espresso sui finanziamenti alla Lega si basa su teoremi
"Mi chiedo anche altro. Nonostante l'apparente assurdità delle accuse contro la Russia, gli autori intendono farne uno spettacolo mediatico. Era già annunciato per l'uscita del 28 febbraio del "libro nero sulla Lega": ai lettori vengono presentati dettagli dei legami russi e "i peccati" dei membri della Lega. In questo senso la pubblicazione è già segnata: "agiscono per il corso di Putin, portano la propaganda delle idee del suo filosofo Dugin, chiedono di annullare le sanzioni contro Mosca e in collaborazione con i partner russi, spostano la produzione in Eurasia", si legge in un comunicato del ministero, pubblicato sull'account ufficiale di Twitter.

Secondo il Ministero degli Esteri della Federazione russa, il tempo di pubblicazione di queste "informazioni bomba" avviene alla vigilia delle elezioni regionali in Sardegna; è stato scelto non a caso. Gli autori dell'articolo hanno intenzione di " giocare la carta russa", credono al dipartimento.

"La pubblicazione politicizzata dell'Espresso non è altro che il tentativo della stampa italiana di seguire i sentieri battuti dai media americani e britannici. L'idea non è nuova, ci si può tranquillamente mettere l'etichetta "Designed in Washington. Assembled in Rome", ovvero fabbricata a Washington, assemblata a Roma. Ora nei media italiani stiamo vedendo l'attuazione dello scenario USA che utilizza la mitica minaccia russa d'intervento negli affari politici. La parte russa ha più volte denunciato la mancanza di prove che testimoniano l'intervento della Russia nelle elezioni presidenziali all'estero" ha sottolineato il ministero degli Esteri.

Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
LIVE
Заголовок открываемого материала
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала