Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Netanyahu: Israele farà il necessario per contrastare l'Iran in Siria

Seguici su
Il primo ministro israeliano Benjamin Netanyahu, alla vigilia del suo viaggio in Russia, ha dichiarato che Israele continuerà a fare ciò che è necessario per fermare i tentativi dell'Iran di conquistare militarmente un punto di appoggio in Siria.

"Ho un chiaro messaggio per il regime iraniano, che vuole distruggere Israele: Israele continuerà a fare il possibile per fermare l'affermarsi della su presenza militare in Siria", ha detto Netanyahu.

Il premier israeliano intende discutere la minaccia iraniana durante il vertice di Mosca di mercoledì prossimo.

"Mercoledì incontrerò il presidente russo Vladimir Putin a Mosca. Ci siamo sentiti telefonicamente prima dell'incontro e, naturalmente, la questione iraniana sarà in testa ai temi che discuteremo… Tratteremo anche il rafforzamento del meccanismo di coordinamento tra le forze di difesa israeliane e le forze armate russe, per mantenere la stabilità e prevenire scontri accidentali nella regione", ha spiegato Netanyahu.

La fasatura dei meccanismi e delle procedure di interazione tra l'esercito russo e quello israeliano per evitare scontri accidentali e altri incidenti ha acquisito particolare rilevanza dopo l'abbattimento accidentale di un Il-20 russo da parte della contraerea siriana. Mosca sostiene che la responsabilità dell'incidente sia dell'aeronautica israeliana, che si sarebbe fatta scuso con l'aereo russo per evitare i colpi della difesa aerea. Il vertice di mercoledì prossimo rappresenta il primo incontro ufficiale tra Netanyahu e Putin dopo il disastro aereo. La visita di Netanyahu a Mosca, che è stata preceduta da diversi cicli di consultazioni tra i ministeri della difesa dei due paesi.    

Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала