Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

NATO scopre metodo semplice per manipolare i soldati attraverso i social

© REUTERS / Kacper PempelSoldati polacchi e americani durante esercitazione NATO
Soldati polacchi e americani durante esercitazione NATO - Sputnik Italia
Seguici su
Il centro delle comunicazioni strategiche presso la NATO ha condotto una ricerca sulla manipolazione dei soldati con l’uso dei social network. Gli specialisti hanno creato delle pagine Facebook false e attraverso di esse hanno comunicato con i soldati. I risultati sono stati comunicati su Wired.

I ricercatori dovevano rispondere a tre domande: cosa si può scoprire riguardo le esercitazioni militari da fonti aperte, sugli stessi soldati e se è possibile usare questi dati per fare pressioni su di essi. Il costo totale dell'esperimento è stato di soli 60 dollari, osserva la testata.

È stato scoperto che i profili Facebook possono fornire numerose prove ai nemici. Gli esperti hanno sottolineato in particolare che lo studio è stato condotto su soldati professionisti, i quali a differenza dei cittadini, sono perfettamente preparati sulle regole di sicurezza.

Nel corso di quattro settimane gli specialisti hanno ottenuto con facilità informazioni sulle esercitazioni con l'aiuto di gruppi e profili falsi presumibilmente appartenenti ad altri militari, sia di persone realmente esistenti che di completamente inventate. Per attirare il pubblico è stata usata la solita pubblicità su Facebook. I ricercatori hanno stabilito che alcuni soldati sposati, ad esempio, possono essere ricattati rivelando il loro tradimento, altri hanno lasciato tracce di geolocalizzazione grazie alle quali è possibile rintracciare con facilità la posizione e il movimento delle unità, altri ancora sono stati semplicemente provocati a violare la disciplina militare.

"Tutti hanno un pulsante. Il problema è che i dati personali sono disponibili pubblicamente", ha detto il capo del centro, Janice Sarts.

La pubblicazione aggiunge che la NATO da diversi anni sta cercando di vietare ai militari di usare gli smartphone mentre servono.

Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
LIVE
Заголовок открываемого материала
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала