Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Pronipote di Francisco Franco si oppone a traslazione dei resti del dittatore spagnolo

© AP Photo / Andrea ComasTumba del dictador español, Francisco Franco
Tumba del dictador español, Francisco Franco - Sputnik Italia
Seguici su
Il pronipote di Francisco Franco è leader dell'opposizione alla proposta della Spagna di rimuovere i resti del dittatore dal mausoleo dove sono rimasti per più di quattro decenni, definendolo un attacco ad oltre metà del paese.

Gli eredi di Francisco Franco, che ha governato dal 1939 fino alla sua morte nel 1975, sono stati a lungo fonte di pettegolezzo, con i loro divorzi, matrimoni e feste che hanno avuto un ruolo prominente nelle riviste patinate spagnole.

Ma da quando il primo ministro Pedro Sanchez ha annunciato a giugno i piani per dare a Franco in un posto di sepoltura più discreto, Luis Alfonso de Borbon è emerso come difensore più deciso dell'eredità del suo bisnonno.

Il banchiere di 44 anni, pretendente al defunto trono francese, ha preso parte a una manifestazione di luglio contro la riesumazione nel luogo in cui riposava Franco nella Valle dei Caduti, un vasto monumento costruito dal dittatore con il lavoro forzato.

Parecchi passanti gli hanno fatto un saluto fascista o hanno gridato "Sei il nostro re!" mentre passava con sua moglie, l'ereditiera venezuelana Margarita Vargas.

"La storia condannerà coloro che profanano questo grandioso tempio", ha poi scritto su Instagram.

Di recente ha anche diretto una campagna pubblicitaria intitolata "Do not Touch the Valley" che si oppone all'esumazione.

Il governo socialista di Sanchez ha fatto una delle sue priorità la traslazione dei resti di Franco in un luogo più discreto.

Mentre il governo venerdì ha indetto un'elezione generale anticipata il 28 aprile, ha anche dato alla famiglia di Franco due settimane per decidere su un posto dove portare i resti quando saranno riesumati.

La National Francisco Franco Foundation, che mira a mantenere viva la memoria del dittatore, ha detto che avrebbe fatto appello alla mossa, portando la questione alla Corte Suprema.

Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
LIVE
Заголовок открываемого материала
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала